Modulblok vola: fatturato 2018 a quota 36,2 milioni e crescita del 54% rispetto al 2017

Un anno, quello scorso, con il vento in poppa per Modulblok Spa. L’azienda friulana, leader nella progettazione e realizzazione di scaffalature industriali per impianti logistici, con sedi a Pagnacco e Amaro, ha mandato in archivio un 2018 ricco di soddisfazioni. Il fatturato si è infatti attestato su 36 milioni e 200 mila euro, con un balzo del 54% rispetto al 2017, quando i ricavi di vendita avevano raggiunto quota 23 milioni e 412 mila euro. Grazie a questa performance, l’utile 2018 per la società è stato di 1 milione e 798 mila euro. Contestualmente, si è verificato anche un importante incremento del valore della produzione – da 26 milioni e 794 mila euro a 36 milioni e 179 mila euro – per una crescita del 35%.

Risultati di ottimo livello, quelli raggiunti dall’azienda, per la soddisfazione del management aziendale: «Siamo soddisfatti per quanto maturato nel 2018, ma lo vediamo come uno stimolo per fare meglio e non certo come un punto di arrivo – analizza Mauro Savio, dal 2012 amministratore unico di Modulblok -. Quali i segreti di questa crescita? Sono molteplici i fattori che hanno fatto la differenza: in primis, le agevolazioni messe in campo con l’iperammortamento riservato all’industria 4.0. Oltre che a importanti investimenti nel nostro segmento R&D, sulle risorse umane e per le migliorie allo stabilimento di Amaro».

L’impresa conta su uno staff composto da 150 addetti. Il suo know how tecnico, costantemente aggiornato nel corso degli anni, ha consentito alla Spa friulana di garantire al cliente soluzioni flessibili e su misura, un vero magazzino “intelligente”. Oltre a progettare e costruire scaffalature industriali, Modulblok offre anche l’opportunità di noleggiare un magazzino sismo resistente.

Commenta con Facebook