Con “Vedere il Museo” il Rotary lancia le app per Tolmezzo, Gemona e Malborghetto

Domenica 25 giugno a Tolmezzo presso il Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani” si è tenuta la presentazione ufficiale del Progetto Service “Vedere il Museo”,  alla presenza delle autorità regionali e locali, del Governatore del Distretto Rotary 2060, dei Presidenti e soci dei Club, dei soci dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Pordenone.

Si tratta di una app, come ha illustrato il presidente del Rotary Club Tolmezzo Andrea Michelutti, che trasforma lo smartphone in un vero e proprio “interprete”, capace di tradurre in audiodescrizione le informazioni grafiche sulle opere di un museo: è stata sviluppata dalla lombarda NearIT per permette a quattro Rotary Club friulani di realizzare il progetto che punta a migliorare l’accessibilità al patrimonio artistico e museale, sopratutto per chi ha una disabilità visiva.

Secondo la ricerca dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, i siti archeologici, artistici e museali che hanno adottato soluzioni di accessibilità sono ad oggi solo poche decine: da qui è partita l’iniziativa di quattro Rotary Club del Friuli Venezia Giulia rivolta ad altrettante realtà del territorio (Museo Carnico di Tolmezzo, Museo Cristiano e Tesoro del Duomo di Cividale del Friuli, Museo etnografico del Palazzo Veneziano a Malborghetto, Museo civico di Palazzo Elti a Gemona del Friuli) finalizzata alla realizzazione di un servizio innovativo a favore di utenti che necessitano di un’attenzione speciale, grazie alla fornitura di supporti adeguati.

Commenta con Facebook

Un pensiero riguardo “Con “Vedere il Museo” il Rotary lancia le app per Tolmezzo, Gemona e Malborghetto

I commenti sono chiusi.