Sciame sismico sta creando apprensione tra i turisti e residenti della Croazia

Una serie di piccoli e medi terremoti ha colpito tra oggi e ieri la zona di Fiume (Rijeka), in Croazia, nel nord Adriatico, creando un po’ di ansia e sconcerto tra i molti turisti e la popolazione locale. Secondo l’Istituto sismografico croato (HSZ) nelle scorse 24 ore sono state sei le scosse sismiche sentite della popolazione.

Il primo terremoto si è verificato ieri mattina verso le 11.30 (ora locale e italiana), di magnitudo 3,4 gradi Richter e di intensità 4-5 sulla scala Mercalli. La scossa più forte (3.7 gradi Richter) è stata invece registrata ieri sera tardi alle 22.40. L’epicentro si trova nel Golfo di Fiume, nel Quarnaro, tra l’isola di Veglia (Krk) e la costa a est della città di Fiume, nelle vicinanze della località turistica di Jadranovo. In questa zona il tremare della terra si è sentito maggiormente, a dire dei testimoni, in forma di brevi e forti boati. Nessuna delle scosse ha causato danni o feriti.

Molte persone, prese dall’ansia e dalla paura, hanno comunque deciso di passare la notte all’aperto o dormire nelle automobili. Secondo gli esperti nella zona di Fiume l’attività sismica è abbastanza intensa, e simili serie di terremoti non sono rare, ma di solito sono meno intense e non vengono sentite dalla popolazione.

Commenta con Facebook