Sappada, ripristinata la viabilità in Val Sesis a 8 mesi dalla tempesta Vaia

La Val Sesis riapre domenica 23 giugno alla circolazione.

L’incantevole valle che collega Cima Sappada alle Sorgenti del Piave 8 mesi fa venne danneggiata dalla tempesta Vaia e venne interrotta la viabilità. Nonostante le avversità meteorologiche che hanno caratterizzato i mesi di aprile e maggio scorsi, considerata la quota altimetrica molto proibitiva per i trasporti, Fvg Strade riaprirà il tratto stradale rendendo possibile lo svolgimento della giornata “Rifugi in festa” di domenica 23.

 

La situazione dopo la tempesta Vaia

I turisti potranno così raggiungere i Rifugi Piano del Cristo, Rododendro, Sorgenti del Piave e Calvi; in quest’ultimo, peraltro, fino a tre settimane fa c’erano quasi 3 metri di neve. Le operazioni di ammodernamento eseguite, daranno la possibilità di muoversi più agevolmente soprattutto nella zona più impervia e tortuosa e si potranno raggiungere i rifugi con la massima sicurezza. Lungo il percorso che conduce dalla località di Cima Sappada alle Sorgenti del Piave, rimangono tuttavia ancora alcuni punti critici, ma, nel complesso, possono essere considerati minimali e  presto saranno eliminati con dei nuovi appalti mirati.

Il rinnovato sindaco Manuel Piller Hoffer si dice estremamente soddisfatto per il lavoro svolto da FVG Strade. All’avvio della stagione turistica estiva Sappada è dunque nelle condizioni ottimali per accogliere i propri ospiti, dando loro la possibilità di godere appieno di tutte le attrattive naturalistiche della località.

Commenta con Facebook