Parapendista precipita subito dopo il decollo

Un parapendista di 56 anni, straniero, è stato soccorso nelle vicinanze dell’area di decollo del Monte Valinis, in comune di Meduno, dalla quale è precipitato subito dopo essersi alzato in volo. Un errore tecnico o un imprevisto colpo di vento la causa della perdita di controllo del parapendio che manovrava. Nell’impatto al suolo l’uomo si è procurato la frattura del femore sinistro. A soccorrerlo è stato l’equipaggio tecnico sanitario dell’elisoccorso regionale giunto sul posto pochi minuti dopo l’incidente allertato dalla Sores.
Impegnativa la manovra di recupero e imbarellamento. Il tecnico di elisoccorso, verricellato su un ripido pendio erboso, ha dovuto preparare degli ancoraggi per mettere in sicurezza l’equipe sanitaria, infermiere e medico, calati successivamente sempre con il verricello, dal momento che il punto della caduta era molto scivoloso ed esposto. In questo modo, una volta stabilizzato l’uomo, lo si è potuto imbarellare e imbarcare. L’intervento si è svolto tra le 12.10 e le 13.20 circa. Al campo base erano pronte le squadre di terra della stazione di Maniago del Soccorso Alpino in caso di ulteriore supporto.

(foto d’archivio)