L’Italia U21 di Zonta sconfitta al tie-break nella finale dei Mondiali di volley

La nazionale italiana under 21 maschile,  che schierava il tolmezzino Nicola Zonta, conquista la medaglia d’Argento nel Campionato Mondiale di categoria (in passato juniores), svoltosi in Bahrain. Dopo tre finali perse (1985, 1991, 1993), l’Italia non ce l’ha fatta a rompere la maledizione e oggi è stata battuta nel match per l’Oro 2-3 (25-17, 17-25, 23-25, 25-22, 12-15) dall’Iran.

La sconfitta odierna non oscura, comunque, il fantastico cammino dei ragazzi di Monica Cresta: in tutto il torneo quello contro l’Iran, superato oltretutto 3-1 nella 2a fase, è l’unico ko subito.
Per tutta la manifestazione gli azzurrini hanno messo in mostra una bellissima pallavolo, lottando anche contro la sfortuna: Diego Cantagalli non è mai potuto scendere in campo per un infortunio alla mano.
A distanza di 26 anni l’Italia ha così conquistato nuovamente l’Argento, sesta medaglia mondiale di sempre nella categoria.
La finale contro l’Iran è stata una lunga battaglia, con nessuna delle due contendenti disposte a mollare. Le due squadre si sono alternate spesso al comando e il tie-break è stata la logica conclusione del match. A piazzare l’affondo decisivo sono stati gli asiatici e l’Italia si è dovuta accontentare di un ottimo secondo posto.

CRONACA – Nel primo set gli azzurrini sono subito balzati al comando (7-3), venendo però raggiunti sul (15-15). Il nuovo cambio di ritmo dell’Italia ha piegato definitivamente le resistenze degli avversari, superati (25-17).
A parti invertite la seconda frazione, l’Iran ha messo in difficoltà i ragazzi di Cresta e si è portato avanti con decisione (10-17). L’Italia non ce l’ha più fatta a recuperare e ha dovuto cedere (17-25).
Equilibrata la terza frazione, gli azzurrini hanno tentato l’allungo (17-14), la squadra asiatica ha riportato le cose in parità (19-19). Nel finale le due squadre si sono più volte avvicendate in testa, fino al break decisivo firmato dall’Iran (23-25).
Il set perso in volata non ha scoraggiato Lavia e compagni, sull’8-8 l’Italia ha accelerato e l’Iran è rimasto indietro (14-10). I ragazzi di Cresta hanno viaggiato spediti sul (19-14), ma gli asiatici ancora una volta si sono rifatti sotto (22-20). Nel momento decisivo gli azzurrini sono rimasti lucidi e hanno fissato il punteggio sul (25-22).
La “battaglia” è proseguita nel tie-break, Italia e Iran hanno dato vita a un lunghissimo punto a punto che s’è trascinato fin sull’11 pari. A rompere l’equilibrio è stata la formazione asiatica e gli azzurrini, pur lottando sino alla fine, sono stati battuti (12-15).

I 12 azzurrini d’Argento: Nicola Zonta, Lorenzo Sperotto, Filippo Federici, Diego Cantagalli, Kristian Gamba, Francesco Recine, Matheus Motzo, Davide Gardini, Leandro Mosca, Giovanni Gargiulo, Lorenzo Cortesia, Daniele Lavia. Allenatrice Monica Cresta

ITALIA – IRAN 2-3 (25-17, 17-25, 23-25, 25-22, 12-15)   

ITALIA: Sperotto 1, Lavia 19, Cortesia 8, Gamba 18, Recine 14, Mosca 10. Libero: Federici. Motzo 2, Zonta. N.e: Gardini, Gargiulo, Cantagalli. All. Cresta
IRAN: Esfandiar 22, Yali 23, Sharifi 18, Falahat 5, Feyzemamdoust 6, Toukhteh 5. Libero: Hazratpourtalatappeh. Saadat, Saberi, Daneshdoust, Kamalabadi, Ghaziani. All. Behrouz
Arbitri: Sowayed (Bah) e Pumduang (Tha).
Spettatori: 2000. Durata Set: 23′, 27′, 34′, 31’, 19’.
Italia: 3 a, 12 m, 25 et.
Iran: 10 a, 9 m, 30 et.

MEDAGLIERE ITALIANO MONDIALE U21

– Argento: 1985 Milano (Skiba), 1991 Il Cairo (Skiba), 1993 Rosario (Polidori), 2019 Bahrain (Cresta).

– Bronzo: 1995 Johor Bahru (Polidori), 2013 Ankara (Bonitta).D

 

Di seguito le impressioni dei protagonisti dopo la medaglia d’argento conquistata dagli azzurrini di Monica Cresta, al termine della finale persa al tie-break contro l’Iran 2-3 (17-25, 23-25, 25-22, 12-15).

FRANCESCO RECINE: “Nella gara di oggi, abbiamo avuto un rendimento altalenante, siamo riusciti ad avere spesso in mano le redini del gioco ma senza trovare poi il guizzo o spunto decisivo. Resta il rammarico perché in caso di vittoria sarebbe stata la prima volta, avevamo l’occasione di fare la storia. Ma resta anche una medaglia d’argento conquistata e meritata. Concludiamo un mondiale con un bilancio di 7 vittorie consecutive e una sola sconfitta. Non possiamo che essere orgogliosi di quanto fatto.”

MONICA CRESTA: Alla vigilia di questo mondiale avremmo pagato per giocarci la finale, poi ci siamo ritrovati qui dopo sette vittorie consecutive e a quel punto è logico che ci abbiamo creduto. Domani ci sveglieremo con un argento mondiale, ci sarà il rammarico per qualche errore di troppo, ma anche la certezza e la consapevolezza di aver fatto un cammino stupendo, con un gruppo che è stato capace di emozionare tutta l’Italia, come dei veri campioni.”

Premi individuali

Miglior schiacciatore: Daniele Lavia
Miglior centrale: Lorenzo Cortesia
Miglior palleggiatore: Lorenzo Sperotto

I dodici azzurrini

N1 Davide Gardini. Nato a Montebelluna, l’11 febbraio 1999. Altezza 205 cm. Schiacciatore. Gioca nella BYU Volleyball.
N2 Lorenzo Cortesia. Nato a Treviso, il 26 luglio 1999. Altezza 202 cm. Centrale. Gioca nella Consar Ravenna.
N4 Nicola Zonta. Nato a Tolmezzo, il 15 maggio 2000. Altezza 186 cm. Palleggiatore. Gioca nell’Olimpia Bergamo.
N5 Matheus Motzo. Nato a San Caetano do Sol (Brasile), il 9 settembre 1999. Altezza 190 cm. Schiacciatore. Gioca nella Pool Libertas Cantù.
N7 Filippo Federici. Nato ad Ancona, il 26 dicembre 2000. Altezza 182 cm. Libero. Gioca nella Vero Volley Monza.
N9 Francesco Recine (C). Nato a Ravenna, il 7 febbraio 1999. Altezza 183 cm. Schiacciatore. Gioca nella Consar Ravenna.
N12 Leandro Mosca. Nato a Recanati, il 5 settembre 2000. Altezza 206 cm. Centrale. Gioca nella Peimar Calci.
N13 Giovanni Gargiulo. Nato a Sorrento, il 1 gennaio 1999. Altezza 208 cm. Centrale. Gioca nella Materdomini Castellana Grotte.
N14 Diego Cantagalli. Nato a Palermo, il 13 febbraio 1999. Altezza 203 cm. Schiacciatore. Gioca nella Gamma Chimica Brugherio.
N15 Kristian Gamba. Nato ad Aosta, il 16 maggio 2000. Altezza 190 cm. Schiacciatore. Gioca nella HRK Motta di Livenza.
N18 Lorenzo Sperotto. Nato a Milano, il 28 aprile 1999. Altezza 190 cm. Palleggiatore. Gioca nella Roma Volley Club.
N19 Daniele Lavia. Nato a Cariati, il 4 novembre 1999. Altezza 195 cm. Schiacciatore. Gioca Consar Ravenna.

Lo staff

Monica Cresta (allenatrice), Simone Roscini (2° allenatore), Daniele Morato (ass. allenatore), Francesco Cuccaro (medico), Paolo Tempesta (fisioterapista), Alessandro Zappimbulso e Lorenzo Abbiati (scoutman), Fabrizio Ceci (preparatore atletico), Enrico Cecamore (team manager).

Albo d’Oro dei Campionati Mondiali under 21

1977 URSS, Cina, Brasile,
1981 U.R.S.S., Brasile, Corea del Sud
1985, U.R.S.S., Italia, Cuba
1987 Corea del Sud, Cuba, U.R.S.S.
1989 U.R.S.S., Giappone, Brasile
1991 Bulgaria, Italia, U.R.S.S.
1993 Brasile, Italia, Cecoslovacchia
1995 Russia, Brasile, Italia
1997 Polonia, Brasile, Russia
1999 Russia, Francia, Brasile
2001 Brasile, Russia, Venezuela
2003 Polonia, Brasile, Bulgaria
2005 Russia, Brasile, Cuba
2007 Brasile, Russia, Iran
2009 Brasile, Cuba, Argentina
2011 Russia, Argentina, Serbia
2013 Russia, Brasile, Italia
2015 Russia, Argentina, Cina
2017 Polonia, Cuba, Russia
2019 
Iran, Italia, Brasile

Commenta con Facebook