La neonata Orchestra Giovanile Alpina si esibisce all’Abbazia di Moggio

È tutto pronto per il debutto dell’Orchestra Giovanile Alpina.

Nei giorni scorsi si sono svolte le prove, presso la Fondazione Bon, della compagine nata dalla selezione effettuata dalla Fondazione Luigi Bon, vincitrice del Bando regionale “Tolmezzo Città Alpina 2017”.

Venerdì 2 febbraio presso la Chiesa Parrocchiale di Pagnacco alle ore 20.45 e domenica 4 febbraio presso l’Abbazia di Moggio Udinese alle ore 20.45 i primi due concerti della neonata orchestra.

Il maestro Paroni con l’orchestra

Alle selezioni per partecipare all’orchestra, che si sono svolte presso la sede della Fondazione Bon, ma anche in decentramento presso altre regioni del Nord Italia, si sono presentati moltissimi musicisti dai 15 ai 25 anni provenienti da tutta la regione, dal Veneto, dalla Lombardia, dalla Valle d’Aosta, dal Trentino Alto Adige, dalla Slovenia e dall’Austria. L’obbiettivo di questa splendida iniziativa è quello di offrire la possibilità a dei giovani artisti di crescere musicalmente all’interno di uno spazio formativo stimolante e garantire un vero e proprio debutto nel mondo del lavoro artistico. La buona riuscita del progetto è garantita dall’esperienza della Fondazione Bon nel campo della formazione e dai professionisti di chiara fama che accompagnano i giovani musicisti in questo avvincente percorso.

All’orchestra si aggiungerà per l’occasione il Coro del FVG, e sarà diretta dal Maestro Paolo Paroni, reduce da una direzione al Teatro Lirico di Cagliari e ormai da qualche anno direttore ospite dell’Orchestra del NY City Ballet e vedrà, come solisti, le bellissime voci di Annamaria Dell’Oste, recente protagonista nel Don Giovanni al Teatro Bellini di Catani, e del giovane baritono cinese Hao Weng.

Annamaria Dell’Oste

Interessantissimo il primo programma proposto, con una parte dedicata interamente a Felix Mendelssohn Bartholdy, si inizierà con l’Ouverture op. 32 Märchen von der schönen Melusine, dall’Oratorio Paulus, op. 36 quindi Gott sei mir gnädig, per baritono e orchestra e Jerusalem, per soprano e orchestra. Sempre di Mendelssohn Hör mein Bitten, per soprano, coro e orchestra. La seconda parte sarà invece dedicata alla musica di Franz Joseph Haydn dalla Creazione ascolteremo: Nun beut die Flur das frische Grün, per soprano e orchestra, Nun scheint in vollem Glanze der Himmel, per baritono e orchestra, Von deiner Güt, per soprano, baritono, coro e orchestra. Finale con il Te Deum in Do maggiore per coro e orchestra.

L’iniziativa è resa possibile grazie al Bando emanato dalla Regione FVG “Tolmezzo Città Alpina 2017” e vinto dalla Fondazione Luigi Bon con partner i comuni di Tolmezzo e Pontebba, l’Istituto comprensivo di Tolmezzo, il Coro Zahre di Sauris, la Pro Loco di Moggio Udinese, l’Associazione Progetto Musica di Udine, il Coro del Friuli Venezia Giulia e l’Accademia d’archi Arrigoni.

Maggiori informazioni si possono trovare sul sito www.fondazionebon.com o inviando una mail a info@fondazionebon.com o telefonando allo 0432-543049.