Autostrade, i tutor saranno riattivati dopo la sentenza della Cassazione

Autostrade per l’Italia (che gestisce la A23 da Udine Sud a Tarvisio) informa che la Corte di Cassazione ha ritenuto del tutto infondati i motivi per i quali la Corte di Appello di Roma in data 10 aprile 2018 aveva ritenuto che il sistema di controllo della velocità media, cosiddetto Tutor, violasse le norme relative alla proprietà intellettuale della società Craft e dovesse essere rimosso.

Aspi ha già riattivato le squadre per la reinstallazione del sistema, così da consentirne la messa a disposizione in tempi brevi. Il sistema dovrebbe tornare operativo per il controesodo.

Autovie Venete che ha in gestione l’A4 Venezia-Trieste, la A28 Portogruaro-Pordenone-Conegliano, l’A34 Villesse-Gorizia e il tratto di A23 da Udine Sud allo snodo di Palmanova ha riferito che i suoi dispositivi presenti sulle sue rispettive tratte al momento rimangono spenti, la prossima settimana ci sarà un vertice per decidere il da farsi.

Commenta con Facebook