Anche da Tolmezzo alla manifestazione di Roma nel giorno dello sciopero delle Partite IVA

Partite Iva Insieme per Cambiare è un’Associazione Nazionale di Partite Iva che conta oltre 450.000 iscritti di tutti i settori dell’imprenditoria italiana e ha carattere apartitico. L’Associazione può contare su gruppi regionali strutturati e capillari. 

Per la prima volta nella storia del nostro Paese gli imprenditori italiani hanno deciso di scioperare e l’Associazione Partite Iva Insieme per Cambiare FVG sarà presente mercoledì 10 marzo alla manifestazione prevista a Roma, in Piazza del Popolo.

I pullman arriveranno da tutta Italia e anche dalla nostra regione. Tolmezzo in particolar modo ha reagito con una grande adesione, visto che mercoledì resteranno chiuse un centinaio di aziende tra centro storico, zona artigianale e industriale. Annunciate chiusure anche in altri comuni della Carnia, in particolare a Villa Santina, Paluzza e non solo.

Fra l’altro proprio da Tolmezzo si sta organizzando un pullman per Roma: per partecipare gli interessati possono contattare Alessandro Prodorutti al 335357233, mentre a livello regionale sono disponibili il sito manifestazionepartiteiva2021.topwebsite.it/prenotazioni.html e la mail segreteria@partiteivainsiemepercambiare.it (coordinatrice FVG Donatella Valentinis). 

Queste le istanze avanzate: equilibrio tra esigenza sanitaria e salvaguardia del diritto al lavoro; piano concreto di rilancio dell’economia; taglio del carico fiscale; liquidità immediata alle imprese; condono fiscale e premialità alle aziende virtuose; introduzione di un piano di tutele al lavoro autonomo.

“Per avere una pari dignità di tutti i lavoratori, per dire basta ad un sistema fiscale opprimente che non tiene in minima considerazione il già pesante rischio d’impresa, per chiedere che in Italia tutte le partite iva che esercitano attività entro i confini nazionali abbiano lo stesso trattamento fiscale e infine che sia d’obbligo il mantenimento della loro sede in Italia – si legge in una nota dell’associazione –. Siamo giunti ad un punto di non ritorno, vogliamo che l’imprenditoria italiana sia tutta di seria A. Crediamo nell’impegno, nella volontà, nella tenacia che ci ha sempre distinto, siamo la spina dorsale di questo Paese ed è giunto il momento di dare voce a un comparto dell’economia italiana troppo poco ascoltato”. 

Del tema si è parlato oggi a RadioAttiva“, la trasmissione di Radio Studio Nord condotta da Cristian Comelli in onda da lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 con Alessandro Prodorutti (nella foto di copertina).

Proponiamo il podcast e il video.

 

 

Commenta con Facebook