A Malga Arvenutis successo per il soggiorno dei ragazzi delle scuole di Comeglians

Dopo due anni di forzata interruzione è ripreso il soggiorno estivo organizzato dall’Unione Sportiva Ovaro e giunto, con la formulazione attuale, alla sua 28ª edizione.

Il folto gruppo di 25 iscritti, ospitato nell’accogliente Malga Arvenutis, ha vissuto una esperienza di forte valenza educativa, abbinando le attività sportive a quelle ricreative, di intrattenimento e di socializzazione.

Risolto il problema della via di accesso e della sistemazione di un nuovo generatore di corrente, grazie all’intervento risolutivo del Comune di Ovaro proprietario della struttura, le attività programmate sono state particolarmente gradite ai ragazzi che hanno apprezzato anche l’ottima cucina e il servizio offerto da un affiatato gruppo di animatori sotto la direzione della fac-totum Speranza De Caneva.

Senza pecche la direzione di Mario Sopracase che da vari decenni organizza soggiorni estivi per i ragazzi della comunità locale. Note positive anche dal bilancio economico del soggiorno che, a fronte di quote particolarmente ridotte, ha registrato un sostanziale pareggio.

Prossimo impegno per l’US Ovaro sarà la 48ª corsa in montagna, memorial Luigi Pinzan, programmata per il primo sabato di settembre.