Sport senza confini nel week-end fra Tarvisio, Arnoldstein e Kranjska Gora

“Investiamo nello sport, che unisce l’attrazione agonistica alla capacità di far dialogare realtà diverse, per investire nella promozione del nostro territorio e nella formazione delle giovani generazioni”.

Il vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Mazzolini, alla presentazione – a Udine nella sede della Regione – della manifestazione “Sport senza confini” – 2º Torneo giovanile multisportivo internazionale che si svolgerà dal 28 al 30 giugno tra Tarvisio, Arnoldstein e Kranjska Gora che ha il sostegno di Promoturismo FVG, ha posto l’accento sulla valenza strategica dello sport, tanto sul piano culturale che economico.

Oltre 400 gli atleti in rappresentanza di sette Paesi; 26 le squadre che si affronteranno in quattro discipline – Calcio Under 13 maschile, Basket Under 18 maschile, Volley Under 16 femminile, Tennis Under 12 misto – su campi da gioco di tre Stati diversi: questi i numeri della seconda edizione che vede presenti formazioni provenienti da oltre che dai tre Paesi confinari, anche da Croazia, San Marino, Bosnia e Cina.

 

 

Portando il saluto del Consiglio regionale e degli assessori regionali Gibelli allo sport e Bini al turismo, Mazzolini ha infatti sottolineato quanto sia “importante promuovere la pratica di una disciplina sportiva per la crescita dei giovani e per le famiglie che si impegnano a sostenere i figli in questo percorso che esige costanza, determinazione, sacrificio”.

“Ma lo sport è anche un formidabile biglietto da visita per far conoscere la nostra terra; per questo l’organizzazione di eventi di valenza e richiamo internazionali è considerata strategica dalla Regione”, ha detto ancora Mazzolini, che si è anche soffermato sulle politiche regionali a favore delle strutture recettive.

Per il vicepresidente del Consiglio regionale “c’è anche un dato culturale importante alla base dell’iniziativa tarvisiana di dar vita a questo evento, ed è proprio nelle peculiarità del comprensorio in cui si svolge, caratterizzato da lingue ed etnie diverse ma da una comune cultura alpina e da comuni radici cristiane”.

Posizioni condivise dagli organizzatori, in primis il Comune di Tarvisio, rappresentato dall’assessore allo sport Mauro Zamolo, e dagli organizzatori Ascanio Cosma e Diego Fabiani di Smilevents, che hanno illustrato anche il programma degli eventi collaterali alle gare.

Quartier generale della manifestazione sarà Piazza Unità di Tarvisio, dove si svolgeranno le cerimonie di inaugurazione (venerdì 28 alle 19.00) e di premiazione (domenica 30 alle 15.00) e dove avranno luogo concerti, spettacoli, iniziative di intrattenimento fra le quali il Lenard Magic Show (sabato 29 alle 20.30), mentre nella Torre medievale è allestita la mostra di quadri e sculture dell’artista goriziano Zataa (al secolo Andrea Zatti).

Per ospitare le squadre saranno utilizzate le strutture ricettive di Tarvisio: il soggiorno Montano, la Colonia Alpina sacro Cuore di Fusine e la Casa Monsignor Faidutti di Bagni di Lusnizza, il Convitto del Liceo sportivo Bachmann e l’Hotel il Cervo. Un evento che porterà – si son detti certi promotori e organizzatori – gli atleti e i loro staff a vivere un esclusivo percorso tra sport, natura e e musica. Ai partecipanti infatti saranno proposte esperienze come il tour delle Cave del Predil, con l’annesso museo, lo sleddog e la visita al santuario del Monte Lussari.

Commenta con Facebook