Sci: Ylenia Sabidussi guida Martina Vozza al bronzo ai Mondiali paralimpici

E’ Martina Vozza a regalare all’Italia l’ottava medaglia ai Mondiali Paralimpici degli sport della neve di Lillehammer, in Norvegia.

Nella gara di slalom di categoria ‘Visually Impaired’ femminile, la sciatrice di Monfalcone e la sua guida, la tarvisiana Ylenia Sabidussi, hanno conquistato il terzo gradino del podio con il tempo di 1:33.85.

Primo posto per le britanniche Menna Fitzpatrick e Katie Guest (1:29.87), secondo per le austriache Elina Stary e Celine Arthofer (1:30.40).
“Non mi aspettavo un podio in slalom – il commento di Martina Vozza -. Ho solo cercato di sciare meglio possibile e attaccare e ho avuto fortuna”. Le fa eco Ylenia Sabidussi: “Dopo tutta la sfortuna degli ultimi mesi, tra classificazioni, Covid e altri problemi, ci voleva anche un po’ di fortuna. Abbiamo dato il massimo e finalmente sono arrivate due manche complete senza grossi errori”. Le due atlete sono tra i Testimonial dell’App nata a Tarvisio ONESporter.

Entusiasta della prova delle azzurre il presidente del comitato paralimpico italiano, Luca Pancalli. “Martina Vozza e la guida Ylenia Sabidussi conquistano un bronzo straordinario – dice -. Si tratta infatti della prima medaglia iridata in carriera per questa atleta giovanissima e la prima per noi in una gara femminile in questi Mondiali di Lillehammer 2021. Un risultato che dimostra la ricchezza e la potenzialità di questa squadra azzurra, e che ci fa guardare con ottimismo al presente e al futuro delle discipline paralimpiche invernali”.