Lo spettacolo dello ski alp in notturna alla Vertical Race Ravascletto/Zoncolan

In notturna, si è svolta la decima edizione della Vertical Race Ravascletto/Zoncolan, gara F.I.S.I. di sci alpinismo, valevole come prova unica di Campionato Regionale Vertical. Gara organizzata dall’Unione Sportiva Aldo Moro Paluzza con l’apporto degli sponsor Bravi Market, Lavorazione Legnami SpA, e Segheria F.lli De Infanti, metteva in palio il Trofeo “Rudy De Infanti” per il primo classificato maschile e femminile. L’evento ha avuto il sostegno fondamentale di PromoTurismoFVG (gestore degli impianti), Regione F.V.G., Comune di Ravascletto, Enti locali ed associazioni di volontariato della valle.

Poco più di 100 gli iscritti con 98 concorrenti che hanno tagliato il traguardo.

Il percorso con partenza da Ravascletto nel piazzale antistante la funivia a quota 890 metri, risaliva lungo la pista Canalone Lavet, fino all’arrivo nei pressi del terminal della funivia sul Monte Zoncolan a quota 1750, per un totale di 860 metri di dislivello e uno sviluppo di 4 chilometri.

Suggestivo il colpo d’occhio alla partenza, con un serpentone di centinaia di torce frontali che illuminavano il canalone, creando un’atmosfera surreale nell’indelebile ricordo di Rudi De Infanti. Gli atleti al via, suddivisi tra concorrenti Fisi, Open, Ramponcini e Cjaspole, provenienti da tutta la regione ma anche da Veneto ed Austria, hanno trovato un percorso di gara perfettamente preparato con un manto nevoso in ottime condizioni anche grazie al supporto tecnico della PromoTurismoFVG. Impeccabile il supporto tecnico-logistico del Soccorso Alpino civile, della Polizia di Stato, della Forestale Regionale, dell’Esercito e della Guardia di Finanza. Immancabile la presenza della famiglia De Infanti e la condivisione del Comune di Ravascletto e di tutte le associazioni di volontariato del comprensorio.

Netta vittoria del veneto Germano Corazza (gara FISI Federale), che con una emozionante cavalcata, ha risalito lo Zoncolan, in 39’12”. L’atleta dello Sci Club Dolomiti Skialp ha conquistato la prima vittoria personale sul “canalone” davanti all’atleta dello Sci Club Auronzo, Nicola Pais Bianco e a Ruben Del Negro della Timaucleulis.

Nella gara femminile vittoria in 44’30” di Martina Da Rin Zanco, veneta della Dolomiti Ski-Alp, davanti a Federica Brida dell’Aldo Moro Paluzza.

Titoli regionali individuali di categoria per:

Francesco Causser (Aldo Moro) Cadetti M.

Ruben Del Negro (Timaucleulis) Seniores M.

Federica Brida (Aldo Moro) Seniores F.

Cristian Gressani (Aldo Moro) Master M.

Nella gara Open maschile podio composto da  Luca Troncar 37’09” (miglior tempo assoluto) davanti agli austriaci Michael Steiner Niklas Krohn. Nel settore femminile si è imposta Gaia Milvia Bregant 42’28’’ davanti a Marita  Krohn e Isabella Milani.

Nella categoria Cjaspe, netta affermazione per Cristian Zarabara con il tempo di 46’45’’.

Nella specialità Ramponcini, all’esordio nella manifestazione si è imposto nel settore maschile il veneto Olivo Da Prà con il tempo di 36’41’’ davanti ai carnici Nicolò Francescatto e Luca Tomat. In campo femminile prima classificata Alice Cescutti con il tempo di 45’15’’ davanti a Eliana Di Giovanni.

Grande soddisfazione per l’Unione Sportiva Aldo Moro Paluzza del Presidente Andrea Di Centa, per i tanti complimenti ricevuti, grazie all’alto livello organizzativo della decima edizione della Vertical Race Ravascletto Zoncolan, divenuta in poche edizioni una classica.

(foto di Alberto Cella)