Restaurato il dipinto della Madonna in Gloria nella parrocchiale di Prato Carnico

Recentemente, per la chiesa parrocchiale di Prato Carnico, si sono conclusi i lavori di restauro riguardanti il pregevole dipinto raffigurante la Madonna in Gloria (attribuito al noto artista friulano Giovanni Antonio Agostini, attivo a cavallo dei secoli XVI e XVII) e il recupero e reinserimento della voluminosa cornice lignea, dorata e policroma (opera realizzata da Luigi Pizzini a fine XIX secolo), all’interno del fornice del monumentale altare barocco dedicato alla Madonna del Rosario, quest’ultimo già restaurato nel 2014.
I lavori, resi possibili grazie al finanziamento per il bando restauro beni artistici messo a disposizione dalla Fondazione Friuli e alle risorse messe direttamente in campo dalla parrocchia di Prato Carnico, hanno avuto inizio a metà del settembre scorso e, con la direzione lavori curata dalla Soprintendenza per i Beni Culturali di Udine,  sono stati eseguiti dalla ditta Francesco Candoni – Restauro Opere d’Arte di Cedarchis di Arta Terme.
Il dipinto raffigurante la Madonna in Gloria si trovava in condizioni conservative precarie. Oltre alla pulitura ed alla fissatura dei sollevamenti pittorici, si è resa necessaria la foderatura della tela di supporto e la sostituzione completa del telaio ligneo sul quale l’opera dell’Agostini era stata chiodata. Stuccature e ritocco delle lacune presenti hanno concluso i lavori sul quadro.
Nonostante le condizioni di conservazione della cornice neorinascimentale del Pizzini fossero meno preoccupanti, si è intervenuti anche su quest’opera con un trattamento antitarlo, pulitura, stuccatura e integrazione pittorica.
Tutti i lavori sono stati quindi riconsegnati al culto e alla devozione della comunità di Prato Carnico nei modi e nei tempi concordati.

 

Commenta con Facebook