Progetto Terre Alte, rinviato a settembre l’appuntamento conclusivo a Stolvizza

L’Impresa Sociale Melius srl, produttore di “Le Terre Alte del Friuli Venezia Giulia” in accordo con i suoi partner, Cooperativa Cramars, Fondazione Pittini e l’ente finanziatore Regione Friuli Venezia Giulia, a causa della complicatissima situazione che sta coinvolgendo in questi giorni la Val Resia, si trova costretta a rinviare l’appuntamento conclusivo del 31 luglio a domenica 11 settembre

“Cogliamo l’opportunità per manifestare tutta la nostra vicinanza alle popolazioni colpite dalla calamità e ai volontari della Protezione Civile che si stanno adoperando sul territorio”, si legge in una nota.

La giornata rimarrà invariata, con la “passeggiata etnografica nel borgo che conserva ancora le case di un tempo”, accompagnati da testimoni e rappresentanti locali, con la partecipazione di Annibale Salsa (antropologo e già presidente generale del Club alpino italiano) e del sindaco di Resia Anna Micelli.

PROGRAMMA

10:00 Accoglienza presso il Boschetto di Puje (vicino al cimitero) a Stolvizza.
10:00 – 10.30: Presentazione della giornata e degli itinerari, divisione dei gruppi per le passeggiate etnografiche accompagnati da esperto locale.
10:30 – 12:30: Passeggiate etnografiche nelle vie e nelle corti di Stolvizza con esperto locale.
12:30 – 13:30 Pranzo comunitario presso la corte “Jurinawa” nel borgo di Stolvizza*.
14:00 – 15:00 raccolta dei gruppi e condivisione esperienze presso il punto Belvedere.
15.00: Bicchierata conviviale di conclusione progetto.

*In caso di maltempo il pranzo comunitario e il ritrovo dei gruppi si terrà presso la Sala degli Alpini.

Prenotazione obbligatoria via e-mail all’indirizzo info@meliusitaly.eu oppure chiamando il numero 0433 41943.  Si raccomanda abbigliamento adeguato.