Malore sul tetto di un capannone della Fantoni di Osoppo, muore un operaio

“Non mi sento bene…”. Sono state le ultime parole pronunciate di Alfred Ndreca, 44enne originario dell’Albania che risiedeva a Fontanafredda e lavorava per una ditta di Porcia. L’uomo, poco dopo la pausa pranzo di ieri, si è accasciato senza più riprendere conoscenza. Stava lavorando sul tetto di un capannone che la Fantoni  sta realizzando nell’area del campus in via Europa Unita a Osoppo. Il collega lo ha soccorso e ha allertato il 112, ma non è stato possibile salvargli la vita.
Sono intervenuti i carabinieri della locale stazione, che hanno ricostruito le circostanze del decesso escludendo che Ndreca sia stato vittima di un infortunio. Sarà adesso la Procura di Udine a decidere se disporre ulteriori accertamenti tesi a indagare la natura del malore che ha stroncato il 44enne. Oltre ai militari dell’Arma, a Osoppo sono intervenuti anche i Vigili del fuoco di San Daniele e una squadra proveniente da Udine. Cordoglio è stato espresso dalla Fantoni.