Lutto nel Gemonese per la scomparsa dell’agente Gianluca Di Bernardo

La Regione, attraverso l’assessore alla Sicurezza, esprime cordoglio ai congiunti di Gianluca Di Bernardo, il coordinatore del Servizio di Polizia locale dell’Uti del Gemonese mancato improvvisamente questa notte.

Tutta l’Amministrazione regionale in questo momento di profondo dolore è vicina in particolare alla moglie Teresa e al figlio Andrea e ricorda l’ispettore Di Bernardo come un professionista esemplare, apprezzato da colleghi e superiori.

Di Bernardo, nato a Gemona del Friuli il 27 febbraio 1976, ha prestato servizio come agente di Polizia municipale a Lignano Sabbiadoro. Nel 1998, dopo aver vinto il concorso per allievi agenti della Polizia di Stato, è stato assegnato al Secondo reparto mobile di Padova. Nel 1999 è rientrato in servizio nella Polizia municipale di Lignano, dove è rimasto sino al 2002, quando si è trasferito a Basiliano. Dal primo gennaio 2017 era diventato coordinatore del Servizio di Polizia locale dell’Uti del Gemonese e recentemente era stato promosso ispettore superiore.

Nel corso della propria carriera, Di Bernardo ha ricoperto ruoli di rilievo nazionale nell’Associazione professionale polizia locale d’Italia (Anvu) ed è stato anche vigile del fuoco volontario

Commenta con Facebook