L’Unione della Carnia aspetta ancora il direttore, Cacitti interroga la Regione

“Da troppo tempo l’UTI della Carnia non ha un direttore figura indispensabile e prevista per legge per un corretto funzionamento del nuovo Ente voluto dalla Serracchiani e presieduto dal sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo. L’operatività quotidiana viene garantita in maniera anomala con nomine pro tempore rinnovate a ogni scadenza senza che venga realizzato un concorso regolare secondo legge”. E’ il parere del consigliere regionale Luigi Cacitti, che ha presentato un’interrogazione a risposta scritta all’assessore competente.

“In questo momento – spiega Cacitti – il ruolo di direttore viene esercitato dal dirigente Maurizio Crozzolo, nominato nel 2015 dal presidente della comunità della Carnia e ancora al suo posto grazie a continui rinnovi.  L’unica selezione organizzata per ricoprire il ruolo, a ottobre 2016, ha portato sì ad una nomina, ma il vincitore, Francesco Forte, all’epoca, ha rinunciato. Da quella volta organizzare una nuova selezione è stato impossibile. Anzi, da novembre 2017 si attende che la nuova procedura prenda avvio”.

“Qualcuno – conclude Cacitti – potrebbe forse approfittare di questa situazione? Sarebbe il caso che la Regione prenda provvedimenti, anche perché proprio in questo giorni il presidente Brollo ha avallato la futura presenza di un vice direttore ancor prima di nominare il direttore. Ulteriore conferma che l’UTI della Carnia è destinata a non funzionare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *