Il sindaco di Ampezzo Benedetti: «Illogico declassare il Rally Valli della Carnia»

Sul declassamento del Rally Valli della Carnia e la conseguente ventilata ipotesi manifestata da Matteo Bearzi, presidente di Carnia Pistons, di non organizzare più l’evento, si registra l’intervento di Michele Benedetti, sindaco di Ampezzo, tradizionale sede di partenza e arrivo: «Voglio prima di tutto rimarcare ancora una volta il ringraziamento personale a tutta la famiglia Bearzi per quanto sta facendo per un territorio della montagna che vive di queste manifestazioni sportive – dice il primo cittadino ampezzano -. Un grazie va rivolto anche a tutti i volontari che per mesi sacrificano le loro giornate lavorative per allestire le prove speciali della gara».

Dopo la premessa, Benedetti attacca: «Per quanto riguarda la decisione presa da ACI Sport Roma, considerando che ero sempre presente alla fine dell’evento con tutti i membri della gara, federazione compresa, credo che il declassamento provenga da logiche dettate da invidia di altri organizzatori di rally, magari, ma il “magari” potremmo anche toglierlo, provenienti dalla nostra regione e che siedono nella cosiddetta stanza dei bottoni. Queste decisioni illogiche fanno solo il gioco di chi vuole stancare gli organizzatori di manifestazioni fondamentali per il territorio della nostra Carnia», conclude il sindaco di Ampezzo.