Il Parco delle Prealpi Giulie ripropone il bando per assegnare un premio per tesi di laurea

Proseguendo in una iniziativa che ha avuto avvio 10 anni fa l’Ente parco naturale delle Prealpi Giulie, in collaborazione con l’Università degli Studi di Udine, ripropone il bando per assegnare un premio per tesi di laurea. Queste devono riguardare l’approfondimento di aspetti relativi all’area protetta, al suo territorio ed alle sue specificità, nei settori più vari: dalla conservazione della natura alla tutela del paesaggio, dall’agricoltura alla cultura, dall’economia alla storia.

A poter partecipare saranno i laureati che hanno discusso nelle Università dell’Unione Europea, con riferimento agli anni accademici 2016 – 2017 e 2017-2018, una tesi di laurea (triennale o magistrale) o una tesi di dottorato di ricerca o un elaborato finale di Master Universitario.

La valutazione delle tesi viene fatta da un’apposita commissione che terrà conto di diversi criteri. Il principale di questi è la ricaduta sulla migliore conoscenza della realtà del Parco naturale regionale delle Prealpi Giulie, della Riserva naturale regionale della Val Alba, delle aree della rete Natura 2000 che interessano le suddette aree protette, del loro territorio di riferimento e al rapporto transfrontaliero con il Parco nazionale sloveno del Triglav. Verranno però anche considerati originalità, contenuti innovativi e qualità dell’elaborato.

La scelta di premiare i lavori dei giovani studenti e ricercatori si armonizza con gli scopi istituzionali dell’Ente Parco fra cui vi è la promozione della cultura naturalistica mediante lo sviluppo di attività educative, informative, divulgative, di formazione e di ricerca scientifica anche interdisciplinare.

Da diversi anni infatti i parchi naturali ricoprono il ruolo di laboratorio dello sviluppo sostenibile, deputato ad ospitare attività di studio, ricerca, formazione e sperimentazione.

L’interesse del Parco per tali attività è anche e soprattutto legato ad ottenere proposte e risposte nei due settori portanti del suo lavoro: la conservazione della biodiversità e lo sviluppo sostenibile.

Proprio su queste basi si è consolidato uno stretto rapporto fra l’organo gestore dell’area protetta e l’Università degli Studi di Udine che ha portato nel corso degli anni ad una proficua e concerta collaborazione in numerosi ambiti.

Le domande per la partecipazione al bando, che prevedono un premio in denaro di mille euro, dovranno essere presentate al Parco entro il 30 aprile 2019.

Per informazioni ci si può rivolgere all’Ente parco naturale delle Prealpi Giulie, Piazza del Tiglio, 3 – Resia (UD) – tel. 0433 53534, e.mail: stefano.santi@parcoprealpigiulie.it.

 

Commenta con Facebook