Fine settimana con Vicino/Lontano Mont tra Piani di Luzza, Enemonzo e Raveo

Le Dolomiti friulane faranno da sfondo, nel fine settimana, a uno degli appuntamenti centrali della seconda edizione di vicino/lontano mont. Sabato 13, alle 18, a Piani di Luzza, il Bella Italia Efa Village sarà sede dell’incontro “Scenari di un futuro prossimo. Verso la Fine o un nuovo inizio?”, dedicato alla crisi climatica e al progressivo esaurirsi delle risorse. Vedrà coinvolti il giornalista e scrittore Marco Pacini, autore per Meltemi del saggio “Pensare la fine”, e il presidente del Carnia Industrial Park Roberto Siagri, autore per Guerini de “La servitizzazione”. A confronto due visioni che prevedono percorsi e soluzioni molto diverse: un modello di sviluppo e di progresso basato sui nuovi orizzonti della tecnologia quello proposto da Roberto Siagri vs l’idea di un progresso alla rovescia, di una necessaria regressione, dettato dalla consapevolezza di una fine segnata quello auspicato da Marco Pacini. Condurrà la discussione Marino Firmani, professionista nel mondo dell’economia.

Sempre sabato 13, alle 20.30, a Enemonzo, il Centro sociale ospiterà “Il quaderno di Radoslav”, uno spettacolo di parole, musica e immagini. Uno dei maggiori esponenti del graphic journalism internazionale, Aleksandar Zograf, disegnerà dal vivo, accompagnato dalla musica dei Fior delle bolge – trio composto da Alan Liberale, Luca Zuliani e Federico Galvani – e dialogherà con il giornalista indipendente Alessandro Gori. Lo spettacolo – tra passato e futuro, tra Italia e Balcani, tra il mondo che è stato e quello che sarà – nasce dal nuovo libro di Aleksandar Zograf, “Il quaderno di Radoslav e altre storie della Seconda guerra mondiale”, pubblicato in Italia da 001 Edizioni. È ispirato a un vecchio taccuino, trovato su una bancarella di libri usati. Radoslav, l’autore, vi scrive della propria vita, sino a quando il testo si interrompe a metà di una frase. Insieme ad altre storie, il volume contiene anche un lungo racconto autobiografico in cui Zograf ripercorre la vicenda di suo nonno, internato nel campo per prigionieri politici di Goli Otok. L’evento, a ingresso libero come tutti gli appuntamenti di vicino/lontano mont, si realizza in collaborazione con il Comune di Enemonzo, Cinemazero e il Museo della Jugoslavia di Belgrado.

Domenica 14 agosto, alle 18, a Raveo, il Santuario della Madonna del Monte Castellano sarà la sede dell’installazione libraria/sonora “Sonosuono incontra Dalai Trio”. Sulle orme del suo nuovo libro, lo psicologo, musicista e scrittore Matteo Cimenti ci accompagnerà attraverso una esperienza sonora alla ricerca del suono nascosto e confuso dentro l’eccessivo rumore di fondo. Un viaggio insieme al Dalai Trio – composto da Mirko Cisilino, Emanuel Donadelli, Marzio Tomada – alla scoperta di ciò che di solito teniamo nascosto: il “nostro” suono. L’appuntamento si realizza in collaborazione con l’Associazione culturale Luigi Candoni, che dal 30 luglio al 28 agosto propone a Raveo “RigenerAzione: teatro musica e comunità”. Tra gli appuntamenti in calendario, il 20 di agosto, lo spettacolo “La buona novella di Fabrizio De Andrè. Parole e musica per un domani – in direzione ostinata e contraria”.

Programma completo www.vicinolontano.it/vicino-lontano-mont/