Davide Graz primo 2000 a punti nella Coppa del Mondo di sci di fondo

Splendido risultato per Davide Graz nella sprint a tecnica libera di Coppa del Mondo di fondo di Davos, in Svizzera.
Il diciannovenne di Sappada, alla seconda gara in carriera nel massimo circuito, ha realizzato il diciottesimo tempo in qualificazione a 5″56 dal leader, il francese Chavanat, qualificandosi in carrozza alle batterie dei quarti di finale, in programma alle 14. Graz ha pagato solo 2″43 a Federico Pellegrino e 2″42 al fenomeno norvegese Klaebo.
Ai quarti di finale, il solo azzurro qualificato assieme ovviamente a Pellegrino (uscito in semifinale), Davide non è stato fortunato, ritrovandosi in batteria con Klaebo e Chanavat, che occuperanno la prima e la seconda posizione anche nella classifica finale. Ha comunque lottato, chiudendo al quinto posto, che significa la 22a posizione finale (3° fra gli Under 23). Per il nostro talento arrivano così i primi punti in carriera nella Coppa del Mondo.

«Sicuramente una giornata fantastica, da incorniciare – dice Graz -. Oggi stavo molto bene, il materiale era ottimo. Dopo la qualifica ho scelto una batteria veloce, così da avere anche la carta del lucky loser. Non ho molti rimpianti per il risultato dei quarti; ci ho provato dove potevo e penso di avere dato il massimo giocando le mie carte. Sono super felice!».

 

COPPA ITALIA SENIOR

Cristina Pittin vince la 10 km tc mass start di Coppa Italia Senior di fondo, disputata oggi a Gressoney, in Valle d’Aosta.
L’alpina di Comeglians, seconda ieri nella sprint, ha preceduto di 20″5 Martina Bellini e di 2’11” Ilenia Di Francesco. Quarta a 2’54” l’altra ex squadra FISI FVG, Rebecca Bergagnin. Ovviamente la Pittin è prima anche nella graduatoria Under 23.
Notizie positive anche dalla 15 km maschile, con Luca Del Fabbro quinto a 44″ dal vincitore Maicol Rastelli e Martin Coradazzi nono a 1’34”.
I due ragazzi cresciuti nella FISI FVG sono rispettivamente secondo e terzo Under 23 alle spalle di Simone Daprà.

COPPA ITALIA GIOVANI

Splendida doppietta per la squadra FISI FVG nella seconda giornata della Coppa Italia Giovani Rode di Gressoney, in Valle d’Aosta.

Martina Di Centa

Oggi erano in programma le prove mass start a tecnica classica e nella 5 km Under 20 Martina Di Centa si è imposta con 15″ su Nicole Monsorno e 29″5 su Valentina May, distacchi importanti considerando la relativa distanza.
La carabiniera figlia e nipote d’arte, cresciuta ovviamente dell’Aldo Moro, ieri era giunta seconda nella sprint.

Il secondo successo è arrivato negli Under 18 grazie a Andrea Gartner, che si è imposto per poco più di 2″ su Andrea Zorzi.
Gran risultato anche per il tarvisiano cresciuto da Mariano Malfitana.

Nella 10 km Under 20 maschile settimo posto per Luca Sclisizzo.

Nella 5 km Under 18 la migliore FVG è stata Astrid Plösch del Weissenfels, quattordicesima; poi Aurora Morassi della Timaucleulis ventiquattresima.

BIATHLON

Vittoria della Norvegia nella staffetta 4×6 km femminile di Coppa del Mondo di biathlon di Hochfilzen, in Austria. Seconda a 8″ la Russia, terza a 1’04” la Svizzera. L’Italia si è piazzata undicesima a 2’57”.
Schierata come sempre in prima frazione, Lisa Vittozzi ha commesso un errore nel primo tiro a terra, subito recuperato con la ricarica, poi in piedi ha rischiato parecchio, sbagliando tre colpi ma riuscendo ad evitare il giro di penalità. La sappadina sugli sci è poi andata forte, dando il cambio a Dorothea Wierer seconda a soli 1″6 dalla Russia.
La leader della Coppa del Mondo commette un errore ad ogni sessione, subito recuperato, chiudendo al comando con 1″ sulla squadra russa, 28″ sulla Svizzera a 32″ sulla Polonia.
Nicole Gontier è perfetta al primo poligono, rischia molto nel secondo ma non deve compiere giri di penalità, dando il cambio a Federica Sanfilippo in terza posizione a 35″ dalla Russia. L’ultima delle azzurre in gara è costretta a due giri di penalità dopo la sessione in piedi, chiudendo a quasi 3′ dalla Norvegia.

ALPEN CUP/COPPA ITALIA

Clamoroso risultato per la squadra FISI FVG di biathlon nella sprint di Isolaccia, valida per l’Alpen Cup.
La gara era valida anche per la Coppa Italia e nelle Aspiranti ha vinto Ilaria Scattolo davanti alla sorella Sara Scattolo, con Serena Del Fabbro quarta e Giada Monegato quinta. Tutte le 4 ragazze sono tesserate con la Monte Coglians. Nella classifica di Alpen Cup Ilaria è giunta quinta a soli 8″ dal podio, Sara sesta, Serena undicesima e Giada tredicesima. Nelle Junior quinta (terza in Coppa Italia) la sappadina Sara Cesco Fabbro.
Nella sprint Aspiranti maschile Mattia Piller Hoffer dei Camosci è giunto terzo nella gara vinta dall’altro italiano Nicolò Betemps; i due sono rispettivamente primo e secondo nella classifica di Coppa Italia. Tra i Giovani Fabio Cappellari della Fornese è giunto decimo, conquistando il quinto posto nella graduatoria di Coppa Italia. Da segnalare, inoltre, fra i Senior il successo assoluto di Nicola Romanin.

IBU CUP

Daniele Fauner si è piazzato 25° nella sprint di Ibu Cup Junior disputata a Pokljuka, in Slovenia.
Il carabiniere di Sappada, che ha commesso un errore in entrambe le serie, ha chiuso a 1’39” da Didier Bionaz, il valdostano vincitore della gara.  Nella sprint di Ibu Cup in Val Ridanna Eleonora Fauner, che ha commesso 3 errori in piedi, è giunta settantesima a 4’31” dalla vincitrice, la svedese Johanna Skottheim.