Approvato all’unanimità il bilancio consuntivo del Consorzio Boschi Carnici

Approvato all’unanimità il bilancio consuntivo del Consorzio Boschi Carnici per l’esercizio 2019.

“Un bilancio – afferma il presidente Luigi Cacitti – che traccia visibilmente il cambio di passo dell’Ente avviato con la nomina del CdA che rappresento e dà evidenza ai molteplici obiettivi perseguiti nella gestione.  Rilancio del ruolo del Consorzio all’interno del quadro istituzionale regionale nell’attuazione della politica forestale,  supporto ai Comuni nella gestione del bosco e nella gestione degli interventi di Protezione Civile assegnati riconducibili alla Tempesta Vaia sono i principali obiettivi perseguiti nell’esercizio 2019″.

Luigi Cacitti

È stato inoltre avviato il processo di dismissione dei cespiti utilizzati nella gestione operativa del bosco, in quanto la gestione diretta non viene più considerata un obiettivo strategico per l’Ente. “Ciò ha permesso di garantire la liquidità necessaria per far fronte alle spese di funzionamento dell’ente nella prima parte dell’Esercizio in quanto i ricavi derivanti dalla vendita del legname sono ridotti considerevolmente a causa della Tempesta Vaia e solo con l’approvazione della LR 13 del 6 agosto 219 la Regione FVG ha ripristinato i trasferimenti a favore dell’Ente, precedentemente sospesi, con l’effettiva erogazione solo negli ultimi mesi dell’esercizio – spiega Cacitti -. Il ripristino dei trasferimenti rappresenta un obiettivo importante per garantire la sopravvivenza del Consorzio e improntare la sua gestione a logiche lungimiranti e strategicamente rilevanti per il settore ed è stato possibile grazie al dialogo tra l’Ente e la Regione FVG per mezzo dell’assessore alle politiche forestali Stefano Zanier e all’assessore alle Finanze Barbara Zilli. Il bilancio, inoltre, dà riscontro al grande lavoro svolto in termini di sviluppo di nuove relazioni e consolidamento di partnership con gli altri enti ed istituzioni presenti sul territorio per la realizzazione delle diverse iniziative promosse, anche di carattere culturale”.

Per Cacitti, il Consorzio rappresenta una preziosa realtà per il nostro territorio: “In questo anno ho riscontrato una grande dinamicità della struttura e del personale impiegato, che con entusiasmo ha affrontato le diverse sfide proposte e i cambiamenti che abbiamo adottato. Sono sicuro che se correttamente valorizzato, il Consorzio saprà dare il proprio contributo anche per la gestione delle nuove emergenze legate al settore forestale, come il contenimento della diffusione del bostrico e il supporto alla prima fase della lavorazione che sarà fortemente colpita dagli effetti della Tempesta Vaia. Ringrazio infine i componenti del Cda Fabio Casanova e Valentina De Luca, nonché i dipendenti del Consorzio – conclude Cacitti -, che mi hanno supportato nella conduzione dell’Ente che presiedo con grande impegno e professionalità”.

Commenta con Facebook