Aperta la settimana di “NanoValbruna”, il festival green della regione

Si è aperto oggi alla presenza di tantissimi giovani e giovanissimi il Festival Green del Friuli Venezia Giulia, NanoValbruna, che riunisce fino a sabato nella piccola comunità della Valcanale scienziati, imprenditori, docenti, e artisti per parlare di ambiente, tutela degli ecosistemi e sostenibilità: una manifestazione di respiro internazionale – realizzato grazie alla Regione con il sostegno di Fondazione Friuli – curata da Annalisa Chirico e Francesco Chirico e dai giovani dell’associazione ReGeneration Hub Friuli. La direzione scientifica di questa edizione è affidata ad una vera eccellenza di origini friulane, il ricercatore e docente all’Università di Helsinki, Enrico Di Minin, nativo di San Daniele del Friuli, scienziato della conservazione noto per i suoi studi sulle interazioni tra biosfera, società ed economia in rapporto alla sostenibilità ambientale. Di Minin ha ricevuto una prestigiosa borsa di ricerca del Consiglio Europeo per il suo lavoro sull’individuazione del contrabbando di animali protetti sulle piattaforme online. Di particolare rilevanza lo sviluppo di nuovi metodi per raccogliere e analizzare contenuti testuali, visivi e audio da più piattaforme digitali dove il commercio illegale è molto avanzato. La ricerca di Enrico è stata raccontata da importanti testate giornalistiche, tra cui il Guardian, la British Broadcasting Corporation, Al Jazeera e La Repubblica

Da segnalare nelle giornate di martedì e mercoledì i panel scientifici e gli appuntamenti con esperti di politiche giovanili dove spiccano i “Meeting with”, incontri one-to-one tra scienziati, imprenditori, ricercatori e i giovani presenti al festival. Attesa, tra le altre, la presenza dell’accademico bioingegnere e ricercatore italiano Mauro Ferrari con l’incontro “Gestire l’incertezza e il fallimento”. Ampio spazio è sempre riservato ai giovanissimi con Nanopiçule che propone divertenti e appassionanti esperimenti scientifici sulla sostenibilità energetica. Grande attenzione al festival anche per le attività legate al turismo sostenibile con la sezione “Green Experience”, tra escursioni storico-naturalistiche, uscite in E-Bike, sedute di yoga nella natura e attività con i cani da slitta. Gran finale sabato 23 luglio alla presenza del “turista per caso” Patrizio Roversi, autore e conduttore televisivo.

Tutto il programma su www.nanovalbruna.com.