A Tolmezzo la premiazione del 20° concorso letterario Leggimontagna

Sabato 15 ottobre dalle 15.30, nella Sala convegni della Comunità di montagna della Carnia a Tolmezzo, saranno consegnati i premi della 20a edizione del concorso letterario Leggimontagna ai vincitori nelle sezioni di Saggistica, Narrativa e Inediti presenti in sala. Grazie alla partnership che prosegue da qualche anno, verrà attribuito anche il Premio speciale Fondazione Dolomiti UNESCO all’autore di un’opera di saggistica contraddistinta dalla particolare rispondenza alla filosofia e alle finalità della Fondazione. Un riconoscimento speciale sarà conferito all’Amico Alpinista di quest’anno.

L’appuntamento annuale con i libri dedicati alla montagna sarà trasmesso in diretta Facebook dalla pagina Leggimontagna-Cortomontagna.

La peculiarità del premio Leggimontagna è l’attenzione riservata da sempre alle opere edite e inedite dedicate alla montagna, una montagna illustrata, interpretata e raccontata nelle diverse accezioni, sfumature, visioni e contesti.

Buona la partecipazione al concorso anche quest’anno, con 41 opere di Narrativa, 25 di Saggistica e 12 racconti inediti. Questi i vincitori delle tre sezioni, rigorosamente in ordine casuale, perchè la classifica verrà svelata durante la cerimonia. Nella sezione Narrativa la giuria ha scelto Ripido come la vita di Paul Bonhomme (Alpine Studio), Un’estate in rifugio di Sofia Gallo (Salani Editore) e Ciò che non si può dire. Il racconto del Cermis di Pino Loperfido (Edizioni del Faro). La scelta è stata la sintesi di un’approfondita discussione in giuria, composta da Luciano Santin (presidente), Riccarda de Eccher, Leila Meroi e Carlo Tolazzi.

Nella sezione di Saggistica per la giuria composta da Gianpaolo Carbonetto (presidente), Gian Paolo Gri, Marcello Manzoni e Andrea Zannini sono risultati vincitori: La montagna calabrese a cura di Giovanna De Sensi Sestito e Tonino Ceravolo (Rubbettino), Lupi a Nordest. Antiche paure, nuovi conflitti di Angelo Pangrazio (Cierre Edizioni), Alpi Giulie Orientali. Sentieri e vie ferrate nelle Alpi del Triglav di Gianpietro Zamò (CO.EL. Editrice), Tom Ballard. Libero di sognare di Andrea Gaddi (Alpine Studio) e Moving Alps. Le conseguenze sociali della dismissione nello spazio alpino europeo a cura di Lorenzo Migliorati, il primo e-book premiato a Leggimontagna. Oltre ai tre classificati e al Premio Dolomiti UNESCO, sarà assegnato un Premio speciale. Menzione speciale a Malghe e Alpeggi della Montagna Friulana di Gian Franco Dreossi e Mauro Pascolini (CO.EL. Editrice).

Nella sezione Inediti a ricevere i premi, assegnati dalla giuria composta da Franco Micelli, Anna Marzona e Luciano Santin, saranno i racconti: La foto al rifugio (motto dell’autore: Tityretù), Climbing the V(a)irus. La prima ondata (motto: Montagna docet), Il sogno di una cima (motto: Una promessa è una promessa). Per conoscere di nomi degli autori bisognerà aspettare il 15 ottobre.

Dettagli sull’appuntamento e sul premio, compresi gli elenchi di tutte le opere a concorso, sono consultabili sul sito www.leggimontagna.it.

(in copertina un momento della premiazione 2021)