Volontaria della Protezione Civile muore durante le operazioni di spegnimento della fiamme

Dramma a Prepotto durante la bonifica di un’area interessata da un rogo.
Elena Lo Duca, 56 anni, residente a Udine e coordinatrice del locale Gruppo comunale di Protezione Civile, ha perso la vita dopo essere stata travolta da un albero nella frazione di Cialla mentre era impegnata in attività di supporto.

Inutili i soccorsi, prontamente portati da ambulanza, elisoccorso e Vigili del Fuoco.

Lo scorso dicembre Elena Lo Duca aveva ricevuto il Cavalierato direttamente dalle mani del presidente Sergio Mattarella.

Cordoglio e massima vicinanza sono stati espressi dal governatore Massimiliano Fedriga e dal vicegovernatore con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, ai familiari della donna tragicamente scomparsa.

Il vicepresidente ha raggiunto immediatamente il luogo della disgrazia insieme al sindaco di Prepotto, Mariaclara Forti, per testimoniare la sua vicinanza ai parenti della vittima, all’amministrazione municipale e ai colleghi del Gruppo comunale di Protezione civile.

Il cordoglio e vicinanza sono stati espressi dal governatore e dal vicegovernatore della Regione anche agli agenti della Polizia di Stato. La vittima, era infatti assistente capo coordinatore in forza al Commissariato di pubblica sicurezza della Polizia di Stato di Cividale del Friuli.
La donna lascia il marito e una figlia.

“Una tragedia che ci tocca da vicino in queste giornate travagliate per il Friuli Venezia Giulia e tante aree del Paese. Il nostro cordoglio e la vicinanza va alla famiglia, alla Protezione civile di Prepotto e alla comunità dei volontari della regione. A loro va ancora il nostro ringraziamento, come ai Vigili del Fuoco anche della vicina repubblica di Slovenia, a tutti i volontari e alle istituzioni locali che si stanno così fortemente mobilitando”. Così la presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani.

(in copertina l’immagine del profilo Facebook, listato a lutto, della Protezione Civile regionale)