Vendita immobili regionali, confermata l’assoluzione per Riccardo Illy

E’ stata confermata dalla Corte dei Conti, con il rigetto dell’appello presentato dalla procura regionale del Friuli Venezia Giulia, l’assoluzione dell’ex presidente Riccardo Illy e della Giunta da lui presieduta nella causa legata alla cessione dell’ex caserma della Guardia di Finanza di Tarvisio.

E’ stato infatti rigettato l’appello presentato dalla Procura regionale del Friuli Venezia Giulia che aveva stimato un presunto danno erariale di 194 mila euro, ritenendo troppo basso il prezzo di vendita della caserma.

Illy aveva annunciato che la sua eventuale discesa in campo in vista delle prossime elezioni regionali era condizionata all’assoluzione in questa vicenda.

Da capire, ora, se Illy si proporrà come candidato del centrosinistra, magari sfidando alle primarie l’attuale vicepresidente regionale Sergio Bolzonello.

“Riccardo Illy assolto? Bene così”. Secondo Renzo Tondo, presidente di Autonomia Responsabile in Consiglio regionale, si tratta di “una sentenza logica, che accolgo con sincera soddisfazione sia dal punto di vista umano che politico. In tempi non sospetti, quando gli è stata formalizzata l’accusa, sono stato uno dei pochi, forse l’unico, a intervenire pubblicamente in sua difesa. Come amministratore, ritengo corretta la valutazione della Corte dei Conti”. Tondo chiude auspicando che “anche la sinistra, finalmente, impari la lezione: il giustizialismo non paga, servono buon senso e onestà intellettuale”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *