Val Resia, masso si stacca lungo la provinciale e colpisce un’auto in transito

Tragedia sfiorata nella notte lungo la strada provinciale della Val Resia, miracolato un uomo di 46 anni di Oseacco di Resia che mentre viaggiava in direzione Resiutta a bordo della sua auto, una Ford Fiesta, è stato colpito da un grosso masso staccatosi dal versante della montagna.

L’uomo stava andando al lavoro quando, intorno alle 3 e mezza, è stato travolto da un masso di oltre mezzo metro di diametro, circa a metà via. Per puro caso il macigno ha colpito il cofano della vettura e non la parte superiore della macchina. Da quanto si è appreso l’uomo è riuscito a uscire dall’abitacolo, è rimasto cosciente e ha chiamato  aiuto.

Il 46enne è stato soccorso dal personale medico del 118 che lo ha trasportato con una ambulanza all’ospedale di Tolmezzo, in codice giallo. Non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e i vigili del fuoco del Distaccamento di Gemona del Friuli che hanno messo in sicurezza la macchina incidentata e quindi pulito da strada, già nuovamente percorribile dalle 6 di questa mattina.

LA DENUNCIA DEL SINDACO CHINESE
«La strada è ad alto rischio e non è la prima volta che succede: sono ben sette chilometri di via sotto la montagna – dice il sindaco Sergio Chinese -; è una strada molto trafficata molto perché tutti i resiani lavorano fuori valle e quindi la percorrono due volte al giorno almeno, se non quattro. E poi ci sono i turisti. E’ necessario eseguire con la massima urgenza un’operazione di disgaggio su tutto il tratto, in particolare sui primi 4 chilometri. Qualche giorno fa si erano già staccati dei massi. Dobbiamo aspettare la tragedia prima di intervenire?” conclude il primo cittadino.

Commenta con Facebook