Under 16, prima vittoria nella fase nazionale per la Libertas Pallacanestro San Daniele

LIBERTAS PALLACANESTRO SAN DANIELE – NOVIPIÙ CASALE MONFERRATO 94-86

LIBERTAS PALLACANESTRO SAN DANIELE: Concil n.e. Viola, Mancinelli n.e. Romanin 24, Fornasiero 21, Cavicchiolo 2, Quai, Cimenti 22, Domini 5, Zolli n.e. Londero 18, De Rossi 2. Allenatore: Sgoifo A.
NOVIPIÙ CASALE MONFERRATO: Morando 8, Casanova 17, Giovara n.e. Bontempi 16, Sirchia 18, Bertola, Ramaj, Scappini 10, Bertola n.e. Morina 11, Caligaris 6. Allenatore: Fabrizi A.
Parziali: 27-23, 58-38, 77-66.

di SARA PUNTEL

E dopo tante ottime prestazioni, altrettanti complimenti e la consapevolezza di aver strameritato l’opportunità di disputare una fase nazionale così bella e, allo stesso tempo, impegnativa, contro alcune delle Società più importanti d’Italia, finalmente per i ragazzi di Coach Sgoifo è arrivata la prima vittoria nella fase interregionale dell’Under 16 di Eccellenza.

Davanti all’ormai consueto pubblico delle grandi occasioni, capitan Romanin e compagni hanno messo subito in campo la grinta e la determinazione giusta per partire alla grande, tanto da riuscire già nel primo quarto a segnare ben 27 punti. I piemontesi però non sono stati da meno e, trascinati dalla coppia Sirchia-Bontempi (16 punti per il primo e 18 per il secondo alla fine) sono riusciti a rimanere a contatto, per il 27 – 23 della prima sirena.

E’ però nel secondo parziale che i sandanilesi hanno compiuto la vera impresa, difendendo come leoni e giocando in attacco una pallacanestro praticamente perfetta. Un Cimenti monumentale, con 14 punti nel quarto, ha trascinato i compagni, ben spalleggiato da Londero, Romanin, Fornasiero e Domini, fino al 58-38 di fine periodo.

Al rientro dall’intervallo lungo è arrivata la comprensibile reazione dei ragazzi di Coach Fabrizi che, nei primi 4 minuti, hanno rosicchiato subito una decina di punti ai padroni di casa prima che, un ancora una volta eccellente Fornasiero, riporti l’inerzia in favore dei Bull Dogs, con Londero e Romanin e segnare i canestri del +11 per la terza sirena.

Ad inizio ultimo quarto Coach Sgoifo ha dovuto far rientrare in panchina Romanin a causa dei falli (4 per lui), privando così momentaneamente la squadra del proprio principale terminale offensivo (quinta partita consecutiva sopra i 20 punti per il gioiellino di casa). Fortunatamente sono stati ancora un determinatissimo Londero, Cimenti e Fornasiero a ergersi a protagonisti in attacco, con Domini e soprattutto Cavicchiolo a dannarsi in difesa.

La Novipiù si è giocata il tutto per tutto e, a causa di alcune sciagurate palle perse sul pressing ospite, i sandanilesi hanno visto gli avversari arrivare fino a – 4, grazie ai canestri di Casanova e all’ennesima bomba (saranno 6 alla fine per lui) di Sirchia.

La voglia di strappare il primo referto rosa però è troppa per De Rossi e compagni e così negli ultimi due giri di lancette Romanin, Londero, Cimenti e Fornasiero non hanno sbagliato un colpo dalla lunetta sul fallo sistematico ospite.

Gli ultimi due centri sono di Cavicchiolo che così ha raccolto i meritati applausi finali, per l’ennesima grandissima partita di sacrificio e difesa.

Finisce con l’incredibile punteggio di 94 – 86 una partita veramente bellissima giocata da entrambe le squadre a viso aperto, senza tatticismi particolari, ma con la tecnica e l’agonismo della pallacanestro giovanile.

Una vera ciliegina sulla torta per questa stagione straordinaria che siamo sicuri potrà riservare ancora parecchie soddisfazioni ai Bull Dogs. Nemmeno il tempo di rifiatare che sabato 27 aprile alle 18.00, per la prima giornata del girone di ritorno, a far visita ai ragazzi di Coach Sgoifo sarà l’Orange1 Oxygen Bassano (all’andata finì 83 – 72 per i bassanesi), una delle squadre più forti d’Italia e una delle pretendenti allo scudetto di categoria.

Commenta con Facebook