Tolmezzo, due condanne per le presunte “mazzette” sui funerali

Si è chiuso con due condanne ed una assoluzione il processo sul presunto giro di “mazzette” per accaparrarsi i servizi funebri del “caro estinto” presso l’Ospedale di Tolmezzo, portato alla luce da una indagine dei Nas di Udine. L’udienza, come si legge oggi sui quotidiani, si è celebrata ieri dinanzi al gup Francesco Florit con il rito abbreviato. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Claudia Danelon, erano state condotte dai carabinieri del Nas tra il 2014 e il 2015.

In tale periodo, secondo la tesi accusatoria, il necroforo avrebbe intascato più volte banconote da 20 o 50 euro dagli impresari delle pompe funebri, favorendo alcune ditte a scapito di altre. Una decisione che ha colto di sorpresa le difese, decise a ricorrere in Appello.