Tarvisio, dichiara il furto di sigarette e metadone ma era tutto inventato

I Carabinieri della Stazione di Tarvisio, a conclusione delle indagini esperite a seguito della denuncia presentata il decorso 26 luglio da un 28enne portogruarese domiciliato in zona, che aveva dichiarato aver subito un furto sulla propria autovettura lasciata in sosta in quel centro, da cui sosteneva fossero state asportate alcune stecche di sigarette ed alcune fiale di metadone, hanno appurato l’insussistenza del fatto, acclarando che il furto non si era mai verificato e che, di fatto, il denunciante aveva simulato il delitto.

Conseguentemente, il giovane è stato deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria udinese con l’ipotesi di reato di simulazione di reato.

Commenta con Facebook