Tante novità per l’edizione 2021 dell’International SkyRace Carnia di Paluzza

Riparte l’International SkyRace Carnia in versione skyrunning dopo il recente recupero dell’edizione numero tredici, svoltasi su un percorso veloce di fondovalle.

La 14a edizione, calendarizzata dagli organizzatori dell’Aldo Moro Paluzza per domenica 20 giugno, ritorna sui tracciati tradizionali di alta montagna ma con un nuovo format: parterre di partenza ed arrivo saranno in centro a Paluzza e il percorso sarà completamente nuovo.

Partenza quindi più a fondovalle e le vette da scalare sono tutte nuove. Nella prima parte si affronta il Monte Terzo, sopra la frazione di Cleulis, poi si rientra verso Timau senza raggiungere la vetta. Da qui si risale raggiungendo la “Cima Coppi” del Monte Paularo (2.048 m), transitando per l’alpeggio di Malga Pramosio. Gli ultimi chilometri sono un lungo tuffo in discesa per raggiungere di nuovo Paluzza.
Lunghezza complessiva 26,5 km, con un dislivello complessivo di 2.200 metri. Rispetto alla SkyRace delle prime edizioni, il percorso è leggermente più lungo, con 200 metri di dislivello in più ma con un fondo di corsa più facile e scorrevole, tanto che i tempi di percorrenza si ipotizzano saranno gli stessi.

Nel solco delle belle esperienze degli ultimi anni, viene riproposta anche la 3a edizione della Staffetta Skyrace Carnia. La prima frazione da Paluzza a Timau (11 km, dislivello 800 metri), la seconda da Timau a Paluzza (14,5 km e 1.400 metri di dislivello).

Sul sito www.skyracecarnia.it i dettagli del percorso, regolamento, montepremi, albo d’oro, sistemazioni alberghiere e altro ancora.

 

Commenta con Facebook