Taipana, escursionista cade per 40 metri e perde la vita sul Montemaggiore

Un escursionista di 64 anni di Vienna K. (Nome) R. (Cognome) ha perso la vita nel primo pomeriggio durante una escursione tra l’abitato di Montemaggiore e Punta Montemaggiore, in comune di Taipana. L’uomo è caduto per una quarantina di metri in un canalone riportando gravi traumi mentre risaliva lungo il sentiero con segnavia cai 742 ad una quota di circa 1300 metri.

Faceva parte di una comitiva di sette persone, appartenenti ad una parrocchia di Vienna, che stava compiendo il Cammino Celeste e che lo hanno visto cadere impotenti. A tradirlo è stato un sasso smosso da lui stesso o un piede messo male, fatto sta che è caduto in un tratto molto esposto che lo ha fatto precipitare e prendere velocità.

Sul posto si è portato l’elisoccorso regionale che ha caricato a bordo anche un tecnico della stazione di Udine Gemona ed ha verricellato l’equipe tecnico medica sul posto. L’uomo era ancora in vita all’arrivo dei soccorsi ma mentre si cercava di stabilizzarlo si è spento a causa dei forti traumi subiti. Al campo base di Campodibonis, oltre al personale della stazione di Udine del Soccorso Alpino, c’erano i Carabinieri e la croce rossa di Tarcento. L’intervento si è svolto tra le 11 e le 13.

A ulteriore precisazione, su richiesta degli ideatori del Cammino Celeste, il CNSAS specifica che:
“La comitiva di escursionisti di Vienna di cui faceva parte l’uomo deceduto oggi sul sentiero con segnavia CAI 742, stava effettivamente compiendo il Cammino Celeste ma, il tratto su cui si trovavano e dove è avvenuto l’incidente, non è il Cammino Celeste tout court bensì una variante di percorso che gli ideatori sconsigliano di percorrere. Gli stessi ideatori hanno infatti collocato prima di quel percorso un cartello che sconsiglia quel tratto di sentiero agli escursionisti non esperti. Aggiungiamo che il punto in cui l’uomo è precipitato è stato interessato da una frana e il terreno presente è poco coeso, aspetto che probabilmente ha contribuito a causare l’incidente”.