Spettacolo a Forni di Sopra con la For Enduro di mountain bike

Sono stati 145, un quinto in più rispetto all’edizione precedente, i partecipanti alla “For Enduro” di Forni di Sopra, la manifestazione di mtb allestita dalla Forni for Bike in collaborazione con l’Uc Caprivesi e valida per la finale del Trofeo Triveneto. Al via biker di spessore quali Damiano Rossa e Dimitri Modesti, che faranno parte della nazionale azzurra alla finale Enduro World Series, nonché il campione sloveno Jan Markic, impostosi lo scorso anno. Il comprensorio dell’Alta Val Tagliamento si è animato fin dalle prove ufficiali della gara, in programma il giorno precedente, e gli impianti del Varmost sono stati letteralmente presi d’assalto dagli atleti e da tanti appassionati, che nonostante le importanti precipitazioni del pomeriggio hanno continuato a girare fino all’imbrunire. Quello che già si percepiva durante i passaggi in area arrivo e alla base degli impianti di risalita, è diventato chiaro nelle dichiarazioni di fine gara, definita bellissima ma molto dura, sia tecnicamente che atleticamente, con tanti applausi dei partecipanti nei confronti degli organizzatori. Passando all’aspetto agonistico, mentre tutti si aspettavano una lotta a due tra i vincitori delle due precedenti edizioni, Davide Del Pian e Markic, con terzo incomodo Stefano Braidot, a sorpresa si è imposto il veneto Davide Piccoli con il tempo di 17’37”. Secondo a 5″ Del Pian, terzo a 9″ Marco Scheriau. La prova femminile è sempre rimasta nelle mani dell’altra veneta Camilla Cassol, che ha preceduto di 1’34” Elis Simeoni e di 3’50” Lara Gasparotto. Tra gli Junior ancora un biker veneto in evidenza, Francesco Tomellini, che senza strafare, puntando sulla regolarità, ha prevalso su un importante lotto di partenti, chiudendo settimo assoluto e precedendo nella classifica di categoria Matteo Orsettig e Massimo De Sabbata. Vittorie inoltre per Riccardo Nadalin nella Master 1-2, Davide Piccoli nella Elite Master, Daniele Garbelotto nella Master 3-4 e Marco Dorigatti nella M5+. Per quanto riguarda il settore giovanile, con percorso ridotto, il triestino Daniel Martinel vince tra gli Allievi davanti a Andrea Kocina e Enrico Fantini, entrambi della Caprivesi così come il primo degli Esordienti, Ivan Tomassini. Al femminile Alice Sabbatino del Jam’s Bike Buja precede le sorelle Gaia e Nicole Cos del team Velociraptors. In gara anche le e-bike, con successo di Tommaso Trevisan davanti a Marco Todaro, mentre la prova femminile è andata a Lisa Sovran. Alla premiazione era presente l’intero staff organizzativo della Forni for Bike, diretto da Manuel Albanese, oltre al vicepresidente regionale della Federciclismo Alessandro Brancati, al delegato per il fuoristrada Paolo Dreossi e al direttore dei polo PromoturismoFvg Francesco Pacilè.

(nella foto i vincitori del Trofeo Triveneto)