Simula un furto da 200.000 euro, denunciato un sessantenne di Bordano

L’11 gennaio scorso aveva denunciato un furto presso la sua abitazione di Bordano, lamentando l’ammanco di moltissime monete d’interesse storico e numismatico, per un valore complessivo di circa 200.000 euro.

Da subito, però, quanto rappresentato dal sessantenne denunciante è sembrato poco verosimile e gli elementi forniti hanno destato numerosi sospetti nei militari della Stazione Carabinieri di Osoppo. 

Più venivano approfonditi gli accertamenti e più si concretizzava l’ipotesi di una simulazione di reato, diventata certezza il 13 maggio a seguito di una perquisizione domiciliare a casa del denunciante, durante la quale i militari della Stazione di Osoppo hanno rinvenuto tutte le monete, a suo tempo denunciate come sottratte, che sono state poste sotto sequestro.

Il sessantenne è stato quindi deferito in stato di libertà per simulazione di reato alla Procura della Repubblica di Udine. 

Commenta con Facebook