Simone Cristicchi porta il suo “Orcolat ’76” in Duomo a Gemona

Simone Cristicchi racconta il sisma del Friuli nello spettacolo “Orcolat ‘76”.

Il poliedrico artista romano insieme a Simona Orlando è l’autore del progetto teatrale che andrà in scena, in anteprima nazionale, nel Duomo di Gemona giovedì 15 settembre alle 18.15 e in replica alle 21.15.

simone-cristicchi
Simone Cristicchi

L’iniziativa è finanziata dalla Provincia di Udine insieme alla Città di Gemona e coinvolge alcune eccellenze del panorama artistico friulano tra cui la Mitteleuropa Orchestra e il Coro del Friuli Venezia Giulia. Lo spettacolo è stato elaborato sulla base di una raccolta di testimonianze nei luoghi e nelle comunità colpite dal terremoto del ‘76 da parte di Cristicchi che, con questo lavoro, rinsalda il legame con la nostra terra proponendo un’ulteriore occasione e modalità per far conoscere i fatti ma soprattutto per trasmettere i sentimenti, la storia di un popolo messo davvero a dura prova. L’intento è anche quello di lanciare un messaggio particolarmente significativo in questo momento alla luce del disastroso terremoto che ha colpito il Centro Italia.

Lo spettacolo sarà presentato nel corso della conferenza stampa che si terrà lunedì 12 settembre alle 12.30 nella sala giunta della Provincia di Udine. Interverranno: il presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini, il presidente del Consiglio provinciale Fabrizio Pitton, il sindaco di Gemona del Friuli Paolo Urbani, Simone Cristicchi insieme ad alcuni protagonisti dello spettacolo (la musicista Francesca Gallo e la voce narrante Maia Monzani) e ai maestri Valter Sivilotti, Cristiano Dell’Oste, Andrea Del Favero direttore di Folkest.

Commenta con Facebook