Regionarie 5 Stelle in Fvg, escluso Fabrizio Luches, monta la protesta

Le votazioni per scegliere i candidati che rappresenteranno il MoVimento 5 Stelle alle elezioni regionali del prossimo 29 aprile si sono concluse alle 19 di ieri, con una coda polemica non da poco.

Alessandro Fraleoni

Per il candidato presidente non si è infatti proceduto a votazione, in quanto è stata avanzata una sola candidatura valida. “Pertanto – si legge nel sito internet del Movimento – il candidato Presidente del MoVimento 5 Stelle per la Regione Friuli Venezia Giulia è Alessandro Fraleoni Morgera”.

E’ stato quindi escluso l’altro contendente, Fabrizio Luches, avvocato triestino, già presidente di Carniacque Spa e nome promosso e sostenuto da diversi Meetup della regione. 

“Alle ore 15 di ieri mi sono autosospeso dalla Segreteria consiliare M5S FVG – dice Luches -. Se non ho i requisiti per candidarmi e non sono degno di ricevere una risposta da nessuno, allora non sono degno di stare lì. Chi mi conosce sa che la mia parola fa contratto e la dignità personale e professionale è un limite per me invalicabile”.

Qui per vedere tutti i candidati consiglieri regionali e le loro preferenze ottenute sulla piattaforma Rousseau.

L’esclusione di Luches ha già generato molte prese di posizione, compresa quella del consigliere comunale pentastellato di Tolmezzo, Matteo Muser, che ieri è intervenuto sulla sua pagina Facebook. Riportiamo le sue parole.

“Mi auto-sospendo dal Movimento fino alla decisione definitiva del Capo politico Luigi Di Maio di convalidare la candidatura a Presidente del MoVimento 5 Stelle per la Regione Friuli Venezia Giulia di Alessandro Fraleoni Morgera, in quanto imposta come candidatura unica.

Matteo Muser

Visto che questa volta non ho partecipato alla selezione non posso, in coscienza, chiedere agli elettori del M5S di votare per un profilo che mi pone enormi dubbi.

È persona di cui non posso dire nulla, nulla perché non lo conosco. Nulla perché non l’ho mai incontrato a nessun gruppo. Nulla perché non si è neppure presentato. Ma quel che è peggio è che chi ha fatto le selezioni non ha ritenuto di dover spiegare o condividere la decisione.

Dall’altra parte l’avvocato Fabrizio Luches, attivista di lunga data, conosciuto dai territori, dagli attivisti e portavoce e da moltissimi cittadini del Friuli Venezia Giulia, persona incredibilmente preparata e competente, da anni membro della segreteria consigliare regionale del MoVimento 5 Stelle, che viene incredibilmente escluso dalle votazioni del candidato presidente senza nessuna spiegazione.

Sono in estremo imbarazzo e ritengo l’esclusione di Fabrizio Luches un errore dei sistemi informatici, in caso contrario la mia auto-sospensione diventerà dimissione dal MoVimento 5 Stelle”.

 

 

 

Commenta con Facebook