Pienone alla cerimonia di premiazione della Libertas provinciale di Udine

Anche quest’anno hanno registrato il pienone le sale del Cine Città Fiera che hanno ospitato le premiazioni del Centro Provinciale Sportivo Libertas di Udine 2019. Quasi 200 riconoscimenti conferiti, fra atleti, dirigenti e dirigenti tesserati Libertas, che sono saliti sul palco d’onore per ritirare il premio.

Infatti, agli oltre 100 premi distribuiti fra atleti, dirigenti e tecnici che si sono distinti durante l’anno sportivo 2019, si sono aggiunti i 90 giovani premiati del XX Trofeo Brisinello e del XIX Trofeo Luigi Modena, i due storici eventi stagionali a marca Libertas di corsa campestre e atletica leggera giovanile, realizzati con il sostegno di Fondazione Friuli.

Venanzio Ortis e Enzo Del Forno

Di grande effetto la sfilata finale delle 22 associazioni premiate che hanno ricevuto la bandiera Libertas, con tanto di asta e basamento, personalizzata ognuna con il nome della società.

Numerosissime anche le discipline rappresentate, dall’atletica alle arti marziali, dal basket alla pallavolo, dal ciclismo allo squash, novità assoluta del 2019.

Molte le autorità presenti alla cerimonia, che si sono avvicendate durante le premiazioni. Il presidente facente funzioni del Centro Libertas Proviciale di Udine Venanzio Ortis ha fatto gli onori di casa. Accanto a lui il e il presidente del Centro Provinciale Libertas di Pordenone Ivo Neri, che ha portato anche i saluti del presidente della Libertas regionale FVG Bernardino Ceccarelli.

Per il CONI era presente il delegato della provincia di Udine Alessandro Talotti; ma anche il presidente della FIPAV Udine Amerigo Pozzatello, con il già presidente regionale del CONI Giuliano Gemo.

Per i comuni di Udine e Martignacco hanno onorato la cerimonia gli assessori allo sport Antonio Falcone Alex Pizzan. Il prof. Flavio Pressacco era in rappresentanza del presidente della Fondazione Friuli Giuseppe Morandini; mentre Stefano Beltramini, faceva le veci del patron del Città Fiera, nonché presidente della Libertas provinciale di Udine Antonio Maria Bardelli. Infine, anche il comm. William Fortini, presidente onorario della Libertas Torviscosa, ha premiato una nutrita schiera di ragazzi.

In chiusura, il presidente Venanzio Ortis ha ricordato anche i 40 anni della Libertas Pasian di Prato, rappresentata dal grande altista italiano Enzo Del Forno, che nel 1975 ha fissato il record mondiale di salto in alto a 2,22 metri.