All’arcivescovo di Udine Andrea Bruno Mazzocato la “Stella d’argento della Val Resia”

Sarà consegnato sabato 28 dicembre il premio annuale “Stella d’argento della Val Resia”, un riconoscimento giunto alla diciassettesima edizione ideato dall’Associazione “ViviStolvizza” per mettere in evidenza personalità, associazioni, gruppi o singoli cittadini che hanno contribuito, in qualche modo alla crescita sociale, economica e culturale della Val Resia. 

La cerimonia si svolgerà alle 19.30 nella sala consiliare del Comune di Resia alla presenza del windaco Anna Micelli e dei componenti la Commissione che ha stilato la classifica, composta, oltre che dal sindaco, dalla presidente della Pro-Loco Val Resia; dal rappresentante delle scuole di Resia Lucia Franz; da Annalisa Di Lenardo, presidente del Parco Naturale delle Prealpi Giulie; don Alberto Zanier, parroco della Pieve di Resia; Michela Mior, assessore alle Politiche Sociali del Comune; Stefano Santi, direttore del Parco Naturale delle Prealpi Giulie; Giancarlo Quaglia, presidente dell’Associazione “ViviStolvizza”; Giuliano Fiorini, segretario della stessa associazione; Susanna Quaglia, studentessa delle superiori; Saverio Madotto, rappresentante delle Associazioni. 

Diciassette edizioni di un premio impreziosito nel corso degli anni dalla presenza di personaggi davvero importanti; vale la pena ricordare tra i vincitori l’allora Rettore dell’Università di Udine Cristiana Compagno, la RAI Regionale, Ivo Pecile e Sandra Tubaro, Marco Favalli i Gruppi Alpini della Valle con il Presidente Nazionale Sebastiano Favero e lo scorso anno il CAI Regionale.

Per l’edizione di questo anno sarà premiato con la “Stella d’Argento della Val Resia” Mons. Andrea Bruno Mazzocato, arcivescovo di Udine, “per la costante e preziosa attenzione verso la cultura, le preziose tradizioni e la profonda fede cristiana della gente resiana, una attenzione che ha portato alla restituzione del titolo di Santuario alla chiesa di Santa Maria Assunta di Prato, un riconoscimento particolarmente significativo per tutta la comunità resiana che da sempre è fortemente legata al principale tempio cattolico della Val Resia”.

Nel corso della serata saranno consegnati, come da tradizione, due “Riconoscimenti speciali” a Pierino Pusca e Piera Corti, per l’impegno in diversi campi spesi dai due noti personaggi della valle al servizio della comunità.

C’è molta attesa per la consegna di questo premio, in particolare il premio assegnato al Vescovo di Udine sta mobilitando tutta la comunità, già particolarmente felice per la promozione della Chiesa a Santuario.

Questo appuntamento è inserito nel progetto “Notte di Natale in Val Resia”, che già dall’8 dicembre propone un paese particolarmente suggestivo con tanti Presepi per le vie, la grande Stella accesa, il Presepe a grandezza d’uomo e le Stelle luminose in ogni casa, ma che avrà il suo momento magico con la discesa dalla montagna della grande Stella e il successivo Presepe vivente nella notte di Natale martedì 24 dicembre a partire dalle ore 20 e nei pomeriggi di giovedì’ 26 e domenica 5 gennaio a partire dalle 17.