Passeggiando fra le grotte e le rocce del Friuli

canin3S’intitola “Sopra le grotte” ed è il terzo tassello di una collana (“Sculture d’acqua – Il paesaggio carsico in Friuli” del 2006 e “Andar per grotte” del 2009) che il Circolo Speleologico Friulano insieme alla Provincia di Udine hanno realizzato per sensibilizzare un vasto pubblico alla conoscenza e alla tutela del fenomeno carsico. La nuova pubblicazione sarà presentata venerdì 26 febbraio alle 17.30 nel salone del Consiglio provinciale di palazzo Belgrado a Udine alla presenza del presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini e degli autori Giuseppe Muscio e Andrea Mocchiutti. Nell’occasione sarà anche proiettato il video “Il giardino di pietra” realizzato in full Hd da Ivo Pecile e Sandra Tubaro (Sentieri Natura) sull’altopiano del Canin.

grotta di attila_lanzaIl Circolo Speleologico Friulano nella sua ultracentenaria attività fatta di esplorazioni, studi e ricerche (si avvicina al traguardo del 120mo compleanno, è stato il primo gruppo speleologico fondato in Italia), ha approfondito lo studio delle cavità sotterranee e del fenomeno carsico di cui è ricco il Friuli. Accanto a pubblicazioni di grande rigore scientifico rivolte agli studiosi di questa materia, ha introdotto anche il pubblico dei non addetti ai lavori alla conoscenza del mondo sotterraneo. “Sopra le grotte”, in particolare, dedicato agli itinerari escursionistici in aree carsiche, offre ai lettori un quadro della varietà dei fenomeni carsici superficiali e presenta percorsi che si snodano dalle Alpi alle Prealpi Carniche e Giulie. Non conduce nei meandri delle cavità, ma fa scoprire il fenomeno carsico epigeo, camminando proprio “sopra le grotte”. Gli itinerari proposti fanno apprezzare le particolarità e le bellezze del nostro territorio, osservando il mondo carsico da un altro punto di vista. Nell’accompagnare il lettore/escursionista lungo i percorsi con tanto di fotografie, mappe, indicazioni sui tempi di percorrenza, dislivello e difficoltà, incuriosisce e invita a scoprire e riflettere sul patrimonio silenzioso che sta sotto i nostri piedi, un mondo sotterraneo sconosciuto ma ricco di acque che lo percorrono e lo modellano.
canin2Un patrimonio prezioso da conoscere e apprezzare e, proprio perché così importante, da conservare intatto per le generazioni future. La realizzazione di queste pubblicazioni può contribuire a conoscere queste realtà e ad attuare specifiche politiche di tutela. Agli autori della prestigiosa collana e ai tanti che hanno collaborato fornendo importanti studi e contributi sul nostro territorio, il ringraziamento della Provincia di Udine. “Curiosità e passione ci guidano – ricorda il presidente del Circolo, Umberto Sello, nelle note introduttive del volume – e siamo coscienti del privilegio di poter visitare una porzione del nostro pianeta riservata a pochi. Proprio per questo il nostro sodalizio ha da sempre cercato di comunicare la bellezza e l’unicità del mondo sotterraneo sviluppando attività di divulgazione al pubblico più vasto, certi che la conoscenza sia fondamentale per la sensibilizzazione alla tutela del fenomeno carsico”.