Padre e figlia in difficoltà sul Monte Cuarnan, intervengono i soccorritori

La stazione di Udine del Soccorso Alpino e la Guardia di Finanza, con una unità cinofila, sono intervenute nella ricerca di due persone disperse sul versante meridionale del Monte Cuarnan, tra Gemona e Montenars.
La chiamata è arrivata intorno alle 13.30. Si tratta di padre e figlia di Udine, lui del 1967 lei del 2003, i quali al bivio poco sopra il Çuc de Crôs, hanno preso una vecchia traccia di sentiero che li ha portati in un canale vegetato e impervio a quota 1100 nel mezzo del versante meridionale nel quale si sono bloccati. I soccorritori, che disponevano della loro posizione, li hanno raggiunti dal basso partendo dal borgo Jouf in una quarantina di minuti di cammino, e dopo averli intercettati con dei richiami vocali hanno aggirato il canale arrivando da loro. Padre e figlia sono stati imbragati e assicurati ad una corda e con questa accompagnati in sicurezza dai soccorritori fino al sentiero corretto. Al campo base a Jouf presenti anche i Vigili del Fuoco.