I chitarristi Tony McManus e Julia Toaspern in concerto a Moruzzo

Per Tommy Emmanuel, il più noto dei fingerpicker mondiali, la musica di Tony va oltre la bellezza, è perfetta”; per John Renbourn, lo scomparso mito inglese, Tony è il più grande chitarrista celtico di tutti i tempi” e già nel 2002 ai BBC Folk Awards era stato premiato come “artista dell’anno” e per il “miglior disco dell’anno”. Sono credenziali non da poco per Tony McManus, musicista scozzese (ora residente in Canada) che sabato 5 novembre si esibirà nella Chiesa parrocchiale di S. Tommaso a Moruzzo, su iniziativa di Comune, Comunità collinare e Folk Club Buttrio. Ci sarà anche la giovane e talentuosa chitarrista, violinista e cantante tedesca Julia Toaspern, che con lui ha appena realizzato un album live, disponibile ai concerti di questo tour europeo. Inizio alle 20.45 e ingresso libero. Informazioni su info@folkclubbuttrio.it.

McManus è stato descritto come il “chitarrista del chitarrista”, un musicista a cui molti fingerstylist si ispirano. Sin dai primi dischi (una decina i suoi, ma è protagonsita in almeno 60 dischi di altri fra cui la McKennitt, Beppe Gambetta e ha fatto a lungo parte del ‘supergruppo’ chitarristico Men of Steel), ha gettato le basi per quello che sarebbe diventato il suo stile distintivo: partendo dalle influenze celtiche dell’infanzia, ha adattato la complessa decorazione del violino e del flauto alla chitarra, oltre a utilizzare accordature speciali per ottenere sulle sei corde un drone simile a una cornamusa. Negli ultimi anni ha lavorato sulla classica, con pregevoli lavori su Bach, Monteverdi, Granados e Couperin.

Toaspern ha trascorso gli ultimi anni suonando in giro per il mondo, ma si sente a casa sugli altopiani scozzesi. Di formazione classica (canto e violino), il suo orizzonte si è allargato a musica tradizionale e brani originali di grande passione, con un profondo amore per il jazz e la chitarra. In più occasioni la stampa tedesca ne ha sottolineato “voce limpida e pura, violino e chitarra da brividi”.