Oltre 150 scialpinisti in gara alla Vertical Race Ravascletto-Zoncolan

Si è svolta ieri sera l’ottava edizione della Vertical Race Ravascletto/Zoncolan, gara FISI di sci alpinismo, valevole come Campionato Regionale F.I.S.I. Vertical, Trofeo “Rudi De Infanti”, organizzata dall’Unione Sportiva Aldo Moro Paluzza e con l’apporto degli sponsor Bravi Market, Lavorazione Legnami SpA, Kayak e Segheria F.lli De Infanti.

La gara fa parte del GP FISI FVG 2018-2019-“Sportler Trophy”.

Il percorso, con partenza da Ravascletto nel piazzale antistante la funivia a quota 890 metri, risaliva lungo la pista Canalone Lavet, fino all’arrivo nei pressi del terminal della funivia sul Monte Zoncolan a quota 1750, per un totale di 860 metri di dislivello e uno sviluppo del percorso di gara di 3,550 chilometri.

Suggestivo il colpo d’occhio alla partenza, con un serpentone di centinaia di torce frontali che illuminavano il canalone, creando un’atmosfera surreale nell’indelebile ricordo Di Rudi De Infanti. Gli oltre 150 al via, suddivisi tra atleti Fisi, Open e Cjaspole, provenienti da tutta la regione ma anche da Veneto, Austria e Slovenia, hanno trovato un percorso di gara perfettamente preparato con un manto nevoso in ottime condizioni anche grazie al supporto tecnico della PromoTurismoFVG. Impeccabile il supporto tecnico-logistico del Soccorso Alpino civile, della Polizia di Stato, della Forestale Regionale e della Guardia di Finanza. Immancabile la presenza della famiglia De Infanti e la condivisione del Comune di Ravascletto e di tutte le associazioni di volontariato del comprensorio.

Nella prova FISI netta vittoria di Giuseppe Della Mea, che con una gran cavalcata, ha risalito lo Zoncolan, in 35’43”. L’atleta dell’Aldo Moro Paluzza ha conquistato la prima vittoria personale sul “canalone” davanti al portacolori della Dolomiti Ski-Alp Paolo Pavanello e al compagno di casacca Ruben Del Negro.

Nella gara femminile vittoria in 41’23” di Cecilia De Filippo, veneta della Dolomiti Ski-Alp. Anche il resto del podio rimane appannaggio di atlete venete con Erica Turi (44’13) con al terzo posto Martina Da Rin Zanco (46’07).

Nella gara Open maschile podio composto da  Michele Da Rin (miglior tempo assoluto) davanti a Andrea Protti Michael Leyer. Nel settore femminile si è imposta Giulia Della Zonca davanti a Francesca Corona.

Nella categoria Cjaspe, netta affermazione per Cristian Zarabara tra i maschi e di Silvia Gubiani tra le donne.

Grande soddisfazione per l’ Unione Sportiva Aldo Moro Paluzza del presidente Andrea Di Centa, per i tanti complimenti ricevuti, grazie all’alto livello organizzativo dell’ottava edizione della Vertical Race Ravascletto Zoncolan, divenuta in poche edizioni un appuntamento irrinunciabile per gli amanti dello “sci in salita” in notturna.

Ordine d’arrivo

(foto d’archivio di Alberto Cella)

Commenta con Facebook