A mons. Pedro Sergio Mena la “cattedra” della chiesa di San Pietro in Carnia

Dopo 17 anni di “titolarità” esercitata dal mons. Mario Zenari, nunzio apostolico a Damasco ed ora cardinale, è stata assegnata al messicano mons. Pedro Sergio Mena la “cattedra” della chiesa di San Pietro in Carnia, a Zuglio.

La cerimonia di immissione con la consegna delle chiavi e della Bibbia in lingua friulana si terrà domenica 17 settembre nel corso di una solenne cerimonia in programma alle 10.30.

Questa nomina – evidenzia il Comitato di cristiani delle Parrocchie di Zuglio, della Carnia e gli Amîs de Polse di Cougnes vuole essere un momento di grazia per tutti: ritrovarci ad accogliere mons. Pedro non è solo espressione della nostra benevole fraternità, ma anche testimonianza a lui ed ai sacerdoti messicani che lo accompagnano della vitalità della nostra fede e cultura cristiane”.

Mons. Pedro Sergio Mena è nato a Colonia Yucatàn in Messico nel 1955. Dopo gli studi di architettura si è formato nel Seminario maggiore di Mérida. E’ stato ordinato presbitero nel 1986. Ha accumulato esperienze ministeriali nell’ambito della pastorale, soprattutto vocazionale. Dal 2004 al 2016 è stato coordinatore della Commissione diocesana di arte sacra. Attualmente è vicario episcopale per il clero e parroco del Santuario Nuestra Seňora de Guadalupe nell’arcidiocesi di Yucatan.

Mons. Mena verrà accolto sabato pomeriggio alla Polse di Cougnes alla presenza di mons. Pietro Brollo, sacerdoti e autorità, al suono della banda e delle campane delle chiese della vallata. Domenica mattina alle 10.30 prenderà avvio dalla Polse la processione verso la cattedrale di San Pietro con le croci della Comunità. Il rito di immissione prevede la consegna delle chiavi e della Bibbia in lingua friulana. Dopo il saluto del prevosto mons. Cracina è prevista la Santa messa solenne cantata dal coro UTE di Tolmezzo. Nel pomeriggio incontro di conoscenza nei locali della Polse.
La tre giorni del vescovo messicano si chiuderà lunedì con la concelebrazione alla chiesetta della Madonna delle Grazie, la visita al Museo di Zuglio ed un incontro a Cercivento .

La chiesa cattedrale di San Pietro fu istituita dal patriarca Cromazio di Aquileia nel quarto secolo. Da secoli si rinnova ogni anno il tradizionale “bacio della croci”, quale espressione di un ininterrotto legame di comunione tra tutte le Comunità cristiane della Carnia, del Cadore, della bassa Carinzia e del Medio Friuli, unendo le varie lingue e culture nell’unico abbraccio di fede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *