Mazzolini (Lega): «Ulteriori progressi per la viabilità di Passo Monte Croce Carnico»

Nuovi passi avanti per migliorare la viabilità a Passo Monte Croce Carnico. Le rassicurazioni di un interesse, anche da parte austriaca, sono state ribadite alla Regione Fvg negli scorsi giorni. Al vertice congiunto, che si è svolto nella città carinziana di Klagenfurt, ha preso parte il vicepresidente del Consiglio regionale, Stefano Mazzolini (Lega).

«Il 24 luglio – precisa Mazzolini – l’assessore carinziano alla viabilità, Martin Gruber, mi ha invitato a Klagenfurt per discutere delle idee in campo (per circa 50 milioni di euro), facendo un ulteriore passo avanti in questo progetto, con me i consiglieri di Paluzza Mentil e Muser. Le loro intenzioni sono chiare, vogliono migliorare la viabilità di questo importante passo per favorire lo sviluppo turistico del nord Europa. Troveremo assieme la formula tecnica per migliorare l’asse viario, ci sono diverse ipotesi strutturali, come la creazione di un nuovissimo collegamento il più “dolce” possibile, con soli due o tre tornanti e magari con una piccola galleria».

Il recente vertice segue quello del 7 dicembre 2019 quando Mazzolini invitò l’assessore regionale alle Infrastrutture Graziano Pizzimenti, Gruber assessore alla viabilità carinziano il consigliere Boschetti sul Passo Monte Croce Carnico per approfondire un reciproco interesse allo sviluppo di una migliore viabilità nell’area del valico. «Da circa 7 anni il dialogo con la Carinzia per lo sviluppo di questa importante viabilità era venuto meno – riferisce l’esponente della Lega -. Sono felice si stia nuovamente sviluppando un confronto per fare quella opera che darebbe una spinta incredibile allo sviluppo per la valle del But e di tutta la regione».

«Il Passo di Monte Croce – conclude Mazzolini – è uno snodo importante, anche in chiave europea, e un miglioramento della sua viabilità potrebbe costituire uno sbocco importante anche sotto il profilo turistico.

Commenta con Facebook