Mazzolini (Lega): «I bandi Euroleader sono necessari per la montagna Fvg»

“In un momento economico particolare come quello odierno occorre che tutti gli attori politici, istituzionali ed economici, facciano la loro parte per contribuire al rilancio della montagna del Friuli Venezia Giulia. Come Regione abbiamo già fatto la nostra parte con due misure introdotte e finanziate con oltre 15 milioni di euro, senza dimenticare i 3 milioni stanziati per Friulia a beneficio delle aziende in crisi, adesso sarebbe lecito aspettarsi che anche un ente importante come Euroleader facesse la sua parte sbloccando le risorse che ha a disposizione in favore della Carnia e di tutta la montagna”.

Lo dichiara il consigliere regionale Stefano Mazzolini (Lega), che commenta così la risposta all’interrogazione da lui presentata alla Giunta “Operatività Gruppo di azione locale Euroleader con sede in Tolmezzo”.

“Spiace constatare – aggiunge -, che il Gal Euroleader si trovi in una situazione di incapacità gestionale che potrebbe indurre la Regione anche alla riprogrammazione delle dotazioni al fine di scongiurare il disimpegno delle stesse. Personalmente ritengo che questo ritardo non sia accettabile e sprono con tutte le mie forze Euroleader affinché faccia partire i bandi tutt’ora fermi in modo da ridare slancio all’economia e supporto alle imprese della montagna”.

“Occorre che quanto prima la situazione venga sbloccata – conclude Mazzolini – bisogna dare via libera ai nuovi bandi per dare man forte agli investimenti dei privati, rendendo così Euroleader quel valore aggiunto che tutti si aspetterebbero fosse per la nostra Carnia. Comunque, nel caso i bandi rimanessero bloccati, sarebbero auspicabili le dimissioni dell’intero Consiglio di amministrazione al fine di lasciare il posto a persone più preparate e che amino realmente la propria terra”.

Commenta con Facebook