L’ovarese Eva Covassi seconda in Italia alle Olimpiadi delle Neuroscienze

Splendido secondo posto per Eva Covassi alla gara nazionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze, svoltasi a Napoli.

La 18enne di Ovaro, studentessa all’Isis Paschini Linussio di Tolmezzo, si era qualificata alle finale italiana vincendo a metà marzo la gara regionale disputata a Trieste; poi in Campania ha sfiorato l’accesso alla competizione internazionale, in programma quest’estate.

Eva Covassi

Le Olimpiadi delle Neuroscienze rappresentano infatti la selezione italiana della International Brain Bee (IBB), una competizione internazionale che mette alla prova gli studenti delle scuole secondarie di II grado sulla conoscenza nel campo delle neuroscienze.

Lo scopo principale dell’iniziativa è quello di stimolare l’interesse per le neuroscienze: tra le discipline scientifiche a maggior crescita, le neuroscienze permettono oggi di conoscere meglio il cervello e di esplorare opportunità per prevenire o curare le malattie che possono ledere questo organo fondamentale per la nostra vita.

Eva Covassi è stata ricevuta in Municipio dal sindaco di Ovaro Lino Not e dai coomponenti della Giunta comunale (nella foto), i quali le hanno manifestato l’orgoglio di un’intera comunità per il risultato ottenuto.