Lo sviluppo delle imprese di Sappada e Forni Avoltri nel convegno di Confidimprese Fvg

Gli strumenti di crescita e sviluppo delle imprese di Sappada e Forni Avoltri sono stati oggi al centro del convegno organizzato da Confidimprese FVG nella località montana. Nella sala congressi della borgata di Cima erano presenti quasi 50 imprenditori del territorio, che hanno seguito con viva attenzione le proposte di Confidimprese FVG e dell’istituto di credito Primacassa FVG, che offrono concreti strumenti alle imprese per accedere ai fondi regionali FRIE.

Sviluppo economico e sostegno all’accesso al credito sono stati i due temi principali dell’incontro che ha visto relatori il presidente di Confidimprese FVG Roberto Vicentini (sindaco di Tolmezzo), il presidente di Primacassa FVG Giuseppe Graffi Brunoro, il direttore generale Confidimprese FVG Federico Paron e il direttore del CATA FVG Alessandro Quaglia. Vista l’importanza dell’incontro, erano presenti anche la responsabile Segreteria del Comitato di gestione del FRIE Paola Del Neri e Giovanni Liverani, Responsabile Segreteria del Fondo per lo Sviluppo Regionale. Il convegno è stato moderato da Monica Bertarelli, direttore del Consorzio Turistico Sappada Dolomiti, che ha collaborato alla realizzazione dell’incontro e che conta 91 associati, tutti operatori del settore turistico, i quali , dopo il passaggio di Sappada in Friuli Venezia Giulia, stanno vivendo un momento molto importante di crescita imprenditoriale.

“In uno scenario, come quello attuale, sicuramente non facile per l’imprenditoria, anche turistica, poter contare su strumenti efficaci come quelli che ci hanno presentato oggi i nostri interlocutori è incoraggiante e il dialogo con le istituzioni oggi presenti è la strada corretta per continuare in un percorso di sviluppo economico”,  ha dichiarato Fabrizio Piller Roner, presidente del Consorzio turistico sappadino.

“Dal ritorno di Sappada in Friuli, anche il nostro Ente di Garanzia si è messo a disposizione immediatamente in favore del tessuto economico locale – ha spiegato Vicentini –. Al fine di aiutare le imprese del territorio abbiamo esposto le nostre iniziative, come l’ultima in ordine di tempo, lanciata nell’agosto scorso, ovvero Restar Energy, un prodotto che agevola il rilascio di garanzie fino all’80% abbattendo del 50% i costi commissionali. Questo per venire incontro al caro bollette, all’aumento esponenziale dei costi energetici e, conseguentemente, dei costi di produzione, che stanno mettendo in crisi molte aziende anche in Friuli Venezia Giulia con seri rischi di blocchi produttivi e di perdita di posti di lavoro. Un prodotto subito molto apprezzato – ha concluso Vicentini – tant’è che in poco più di due mesi abbiamo deliberato circa 8 milioni di euro di finanziamenti a medio termine”.