L’assessore regionale Scoccimarro ospite del Comune di Lauco

Il sindaco di Lauco Olivo Dionisio ha ospitato l’assessore regionale Fabio Scoccimarro, accompagnato dal già consigliere regionale e già sindaco di Tarvisio Franco Baritussio e dall’amministratore delegato di EscoMontagna Sergio Buzzi.

In sala consiliare Dionisio, affiancato dagli assessori comunali e da alcuni consiglieri di maggioranza, ha innanzitutto illustrato agli ospiti i punti di forza e di debolezza del territorio comunale e della struttura economico-produttiva locale, sottoponendo ai presenti alcune proposte e richieste: innanzitutto
assicurare il dovuto sostegno alla gestione degli impianti di teleriscaldamento a biomasse attivi in Carnia, con il sindaco a ricordare che a Lauco Capoluogo è attivo un impianto, che fornisce calore al plesso scolastico, alla sede municipale, al centro socio-culturale e al capannone artigianale.

Dionisio si è poi soffermato sul finanziamento per la costruzione di minicentraline Pelton, da installare sulle due linee principali degli acquedotti comunali, sfruttandone il dislivello; infine ha fatto presente la necessità di ricevere contributi finalizzati alla manutenzione dell’ambiente e delle infrastrutture viarie.  Il sindaco ha sottolineato a tal proposito che il territorio comunale si estende su 35 kmq, con un dislivello notevole, dal fondovalle, confine con il Comune di Villa Santina dove si trova la frazione di Chiassiss e la borgata Sot Crez, fino a salire in frazione Buttea, al confine con il Comune di Tolmezzo, alla località di Val Di Lauco e alle borgate di Uerpa, Vas e Pesmolet, con una rete viaria comunale di ben 30 km. La notevole estensione e la conformazione geomorfologica del territorio, particolarmente fragile, richiede quindi interventi costanti ed onerosi di manutenzione ambientale e della rete viaria, nonché l’erogazione di servizi, quali lo sgombero neve e lo spargimento del sale nei periodi invernali e lo sfalcio dei bordi stradali e delle aree verdi comunali nei mesi estivi, necessari a garantire la sicurezza della viabilità e la qualità della vita della Comunità.  Tutto ciò comporta notevoli oneri a carico del bilancio comunale ed è per questo che Dionisio chiede con forza il sostegno della Regione.

Un altro aspetto affrontato nel corso dell’incontro riguarda la gestione delle aree boschive, che potrebbe diventare, se opportunamente affrontata, un’importante fonte di risorse finanziarie per le casse comunali; in tale prospettiva, il Comune di Lauco si attiverà per la presentazione di domande di contributo a vale sul Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020.