La settimana di ferragosto con Carniarmonie tra panorami mozzafiato

Grandi nomi internazionali e artisti emergenti, solisti, ensemble e formazioni allargate, classica, jazz e contaminazioni, località da perdere il fiato e luoghi intrisi di storia: è questa la formula ferragostana del festival dei festival Carniarmonie che offre al su affezionatissimo pubblico una varietà di proposte attrattive e per la loro originalità, e per l’indiscussa qualità dei musicisti ospiti, una tradizione del festival che festeggia quest’anno le sue prime trenta primavere. Un festival storico e così vitale da risultare sempre più giovane.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito. È necessario il green pass per accedere ed è consigliata la prenotazione su www.carniarmonie.it

Lunedì 9 agosto alle ore 20.30 a palazzo Veneziano di Malborghetto, il pianista di fama internazionale Hugues Leclère, proporrà un concerto “magico” con grandi pagine di autori classici e romantici incentrate nei temi della fantasia, dell’illusione, del sogno, della meraviglia. Il grande interprete francese metterà così a dialogo Mozart, Beethoven, Chopin e Debussy, tra Sonate, Ballate, Notturni, Suites e altri brani di grande e magica suggestione. Superlativo il pianista ospite, Hugues Leclère, fine didatta e concertista richiesto dalle più importanti istituzioni musicali del mondo.

Per l’occasione a Malborghetto, in collaborazione con Piano FVG, verrà proiettato inoltre il cortometraggio “Goldberg Serpentine Love”, film musicale girato a Sacile.

Martedì 10 agosto alle ore 20.30 nella pieve di San Martino a Verzegnis, il duo composto dal flautista Massimo Mercellie dall’arpista Nicoletta Sanzin, rinomati musicisti e solisti di grande prestigio, offrirà al pubblico un programma musicale dove la musica della famiglia Bach, in particolare due sonate, di Johann Sebastian e Carl Philipp Emanuel, verrà messa a dialogo con composizioni del Novecento dal repertorio di Rota, Williams e Shankar, creando un ponte ideale di note tra due periodi lontani storicamente ma vicini negli “affetti”. Sopraffini i musicisti ospiti: Mercelli è il flautista che vanta le più importanti dediche e collaborazioni con i maggiori compositori di oggi, Sanzin, già prima arpa della Slovenska Filharmonija di Lubiana, è stata eletta a rappresentare l’Italia nel Board of Directors del World Harp Congress.

Mercoledì 11 agosto doppio appuntamento con Carniarmonie.

Alle ore 20.30 nella chiesa di San Canciano Martire a Prato Carnico, per un progetto in collaborazione con il format “La musica del legno” che vedrà protagonisti anche i costruttori e restauratori di strumenti da tasto carnici, ovvero i noti fratelli Alessandro e Michele Leita, l’Accademia Hermans terrà un concerto dal titolo “La Serenissima”. L’ensemble composto da Fabio Ceccarelli al traversiere, Alessandra Montani al violoncello e Fabio Ciofini al clavicembalo, su strumenti storici e copie di liutai d’arte, eseguiranno un programma tutto incentrato su autori rappresentanti della grande scuola veneziana tra Sei e Settecento, con brani scelti di Vivaldi, Albinoni, Platti, Marcello, unitamente a Bach che trasse da loro molta ispirazione.

Sempre alle ore 20.30, a Tarvisio in via Roma, è di scena il concerto dal titolo Nada màs fuerte con una formazione originale capitanata dal compositore, arrangiatore, polistrumentista e specialista d’ottoni Mauro Ottolini. Il concerto è un progetto che prende vita dalle suggestioni della musica popolare e vede un quintetto composto da strumenti popolari: chitarra classica, strumenti a fiato e fisarmonica, con la collaborazione della cantante Vanessa Tagliabue Yorke, versatilissima insieme al gruppo in un programma avvincente tra rumba, fado, calipso e altre musiche e danze dal mondo. La formazione è composta da Mauro Ottolini al trombone, tromba bassa e conchiglie, Vanessa Tagliabue Yorke alla voce, Thomas Sinigaglia alla fisarmonica, Marco Bianchi alla chitarra, Giulio Corni al contrabbasso e Paolo Mappa alla batteria.

Giovedì 12 agosto alle ore 20.30 nella pieve di Santa Maria Annunziata di Castoia di Socchieve, la FVG Orchestra con maestro concertante il violinista Conor Gricmanis e ben quattro clavicembalisti: Anna KiskachiEva DolinšekAlberto Busettini e Alberto Gaspardo, saranno protagonisti di un concerto originale dal titolo Metamorfosi. Da Vivaldi a Bach. Il concerto è inserito nel progetto transfrontaliero “In cammino/Reisewege”, in collaborazione con il format La musica del legno, e si contraddistingue, oltre che per l’originale organico, per la trama che avvicina Vivaldi e Bach, i più rinomati musicisti del tempo, di cui entrambi conoscevano i rispettivi lavori, corrisposti da reciproca stima.

Venerdì 13 agosto alle ore 18.00 all’Arena Centro Polifunzionale di Sella Nevea di Chiusaforte (in caso di maltempo nella Sala Polifunzionale di Chiusaforte) c’è il concerto dal titolo Singing Therapy, la cura attraverso il canto, che è anche il titolo del primo brano inedito della formazione The NuVoices Project diretta dal musicista e arrangiatore Rudy Fantin. Un programma caleidoscopico, eterogeneo, multiculturale e vibrqnte, che parte dalla grande tradizione europea della musica colta, da Beethoven a Debussy, per attraversare brani simbolo della musica popolare friulana, inoltrarsi nella tradizione radiofonica della musica italiana e dei grandi cantautori, fino ad approdare nelle maglie segrete ed inattese del jazz e della black music. La formazione corale è accompagnata da una band speciale con Luca Zanon alle tastiere, Karim Tavani alle chitarre, Gaia Aprato al basso elettrico e Michele Di Gleria alla batteria.

Sabato 14 agosto alle ore 20.30 nel Centro di Aggregazione “Romano Treu” di Moggio Udinese, la formazione di fama internazionale UmbriaEnsemble, composta dagli affermati solisti: Maria Cecilia Berioli al violoncello, Luca Ranieri alla viola, Lucrezia Proietti al pianoforte e con la partecipazione straordinaria dell’attore Omar Giorgio Makhloufi, presenterà un viaggio dantesco in musica del tutto particolare dal titolo Amor che nella mente mi ragiona. Ad alternare i passi scelti dalla Commedia del sommo poeta, vi sarà l’esecuzione di composizioni di autori contemporanei, tra i più nuovi ed apprezzati, protagonisti di un’opera nuova: “Arpie” di Fabrizio De Rossi, “Il miglior fabbro del parlar materno” di Lucio Gregoretti e “…che solo Amor e Luce ha per confine” di Mons. Marco Frisina. Un lavoro agile e di grande presa, intenso e molto significcativo sia dal punto di vista dei contenuti che della suggestione all’ascolto.

Domenica 15 agosto alle ore 17.00 presso il Polo Museale di Cave del Predil a Tarvisio: Jazzy Journey! Un concerto per voci ed ensemble nelle armonie e nei ritmi tipici della musica improvvisata attraverso una selezione di composizioni tra standard, latin, blues, accompagnati da un quartetto d’eccezione. A capitanare l’insieme è l’ideatore del progetto, il pianista di fama Renato Strukelj, con Nevio Zaninotto al sax tenore, Giovanni Toffolini al basso e Paolo Muscovi alla batteria. Alla band si unisce il quartetto vocale composto da Cristina Del NegroAngela CiociolaLuca Di Varmo e Fabio Feruglio. Un ferragosto ottimista, positivo e ballerino sulle trame irrestibili di un jazz garantito dall’estro e dalla classe degli interpreti.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito. È necessario il green pass ed è consigliata la prenotazione su www.carniarmonie.it